Foggia Calcio, si chiude stagione indimenticabile. Mazzeo re dei bomber

Ultimi 90 minuti per il Foggia in Lega Pro. Al San Vito di Cosenza si chiude una stagione da record (85 punti) che resterà scolpita nella memoria di un’intera città. 2 a 2 il risultato finale in Calabria: a segno Letizia e Corsi per i padroni di casa. Doppietta di Fabio Mazzeo per gli ospiti. L’attaccante tocca quota 21 reti e vince la classifica cannonieri del Girone C. 

La cronaca

Il Foggia, ormai conquistata la Serie B, scende in campo con un massiccio turnover. Sanchez tra i pali, Loiacono, Figliomeni, Martinelli e Angelo in difesa, Agazzi, Gerbo e Sicurella in mezzo al campo, Maza, Mazzeo e Sarno le tre punte d’attacco. È l’ex rossonero Letizia a rendersi subito pericoloso a inizio partita ma senza inquadrare lo specchio della porta. Al 10′ scontro tra Blondett e Mazzeo, a seguito di un corner battuto dai rossoblù. La punta rossonera finisce a terra dolorante ma si rialza. 
Azione prolungata del Foggia prima con Gerbo, poi con Sarno che appoggia Angelo. Cross al centro del brasiliano, non ci arrivano Maza e Mazzeo. Sulla ripartenza dei calabresi ci prova ancora Letizia, para Sanchez. 
Occasione gol per i rossoneri poco dopo. Sarno trova un corridoio per Mazzeo ma Saracco dice di no al bomber rossonero. Alla mezz’ora conclusione del numero 10, sventata ancora dal portiere rossoblù. 
Al 31′ Cosenza in vantaggio. Complice una ripartenza di Ranieri per Mendicino, che ha la meglio su Figliomeni e serve Letizia che di piatto insacca l’1 a 0. L’attaccante napoletano, di proprietà del Foggia, non esulta. 
La reazione dei rossoneri non si fa attendere ma i tentativi di Sicurella, Angelo e Sarno negli ultimi minuti della prima frazione non sortiscono gli effetti sperati. 1 a 0 all’intervallo.

Alla ripresa Foggia alla ricerca del gol. I padroni di casa impediscono ai rossoneri qualunque tipo di conclusione, chiudendosi molto bene in area. E al 53′ riescono persino a raddoppiare con un gran gol di Corsi che trova impreparato Sanchez. 2 a 0. 
Successivamente, ecco i primi cambi. Sicurella lascia il campo a Di Piazza. 
Al 60′ occasionissima per il Foggia. Mazzeo si gira e spara a botta sicura. Palo clamoroso, sfera che rimbalza in area ma Di Piazza non ne approfitta.
Al 65′ arriva la risposta del Foggia. Mazzeo spiazza Saracco con un tiro da fuori area e accorcia le distanze: 2 a 1. 
Stroppa manda in campo Faber al posto di Gerbo, e Pompilio al posto di Maza. Per il Cosenza dentro Statella per Criaco. All’81 Mendicino spedisce di poco a lato. Ancora i rossoblù con un tiro a giro di Cavallaro che scavalca la porta di Sanchez. 
Per il Cosenza entra Meroni per Cavallaro. Finale clamoroso per il Foggia. Pompilio crossa per Di Piazza che colpisce il palo. Ma nel recupero proprio Di Piazza serve Mazzeo che fa 2 a 2. Finisce così, con l’attaccante incoronato re dei goleador, l’indimenticabile stagione dei rossoneri. E ora sotto con la Supercoppa.



In questo articolo:


Change privacy settings