Rottura del tendine d’Achille durante ballo, Emiliano operato a Foggia

Il governatore della Puglia, Michele Emiliano, sta per essere operato agli Ospedali Riuniti di Foggia dopo l’infortunio che gli ha causato la rottura del tendine d’Achille. Ad occuparsi del paziente illustre, l’equipe del primario di Ortopedia e traumatologia universitaria Donato Vittore, professionista noto per aver progettato la protesi all’anca di Papa Giovanni Paolo II. L’ex sindaco di Bari è arrivato a Foggia dalla Calabria, dove è caduto mentre partecipava ad un ballo folcloristico ad Acquaformosa (Cosenza) per la verifica delle modalità di accoglienza dei migranti.

L’incidente potrà provocargli non pochi problemi visti gli impegni per la volata alla segreteria del Pd fino al 30 aprile prossimo, data in cui ci saranno le primarie per la leadership del partito. Questo mese per Emiliano è pieno di impegni per la campagna elettorale in tutta Italia. La sfida all’ex premier Matteo Renzi, dunque, si fa sempre più ostica. 

“Il governatore era in Calabria dove operano medici importanti – ha commentato il direttore generale degli OORR, Antonio Pedota -, ma ha scelto la sua Puglia e, in particolare, l’eccellenza di Foggia. Questo ci riempie di orgoglio. Spesso noi foggiani dimentichiamo quanto sia valido il lavoro del nostro ospedale, con punte di estrema efficienza come i reparti di urologia, oculistica, medicina e ortopedia. Voglio precisare – ha aggiunto- che il governatore seguirà la prassi rituale, con il passaggio dal Pronto soccorso per la definizione del codice ed il ricovero in reparto per gli accertamenti di rito. Non ci sarà nessuna corsia preferenziale – ha concluso -, questo a dismostrazione della serietà del nostro sistema sanitario e del carattere del presidente che mai avrebbe voluto un trattamento diverso”.