Così si fa! Foggia sbanca Catania. 3 punti pesantissimi per i rossoneri

Una vittoria di importanza capitale per il Foggia, oggi impegnato al Massimino di Catania. Una trasferta non facile in una giornata sulla carta favorevole al Lecce, di scena in casa contro il Fondi. I salentini hanno agevolmente centrato i 3 punti (2 a 0 al Via del Mare) ma l’operazione è riuscita brillantemente anche al Foggia. 0-1 il risultato finale grazie ad un autogol di Gil che ha deviato di testa, nella propria porta, una punizione di Chiricò al 49′.

La cronaca

Affatto indimenticabile il primo tempo tra rossazzurri e satanelli. I ragazzi di Stroppa in campo con Guarna; Loiacono, Martinelli, Coletti, Rubin; Agnelli, Agazzi, Deli; Chiricò, Mazzeo, Di Piazza. Il Foggia ci prova fin da subito senza mai rendersi pericoloso. Il Catania chiude bene tutti gli spazi provando a ripartire ma lo fanno con pochi uomini e per Coletti e soci è facile recuperare la sfera. Prima vera occasione al 32′ quando Di Piazza prova a calciare di esterno senza riuscire a inquadrare la porta. Al 44′ ci prova Coletti a bissare il gran gol contro il Lecce ma stavolta spara fuori. Il primo tempo si chiude 0 a 0. Brutta partita.

Pronti, via e il Foggia sblocca subito il risultato a inizio secondo tempo. Al 49′ punizione dalla destra di Chiricò, tiro cross velenoso deviato in porta di testa da Gil. Rossoneri avanti grazie a un autogol. Poco dopo satanelli vicini al raddoppio. Angolo di Chiricò che trova Rubin al limite dell’area, il terzino calcia di sinistro al volo sfiorando il palo. Poco più tardi grande occasione per Mazzeo che dall’interno dell’area prova il destro ma non trova lo specchio. Intanto, dentro Gerbo e Sainz Maza, fuori Deli e Chiricò. Altra occasionissima al 74′. Proprio Gerbo scende sulla destra e mette al centro ma Di Piazza, col piattone, la calcia sopra la traversa da due passi. 120 secondi dopo punizione insidiosa per il Catania, traversa! Al 77′ ancora un brivido per Guarna. Ci prova Russotto dal limite ma il portiere rossonero respinge sui piedi di Di Grazia che calcia a lato. Al 85′ dentro Figliomeni per Rubin. Ultimi minuti senza particolari apprensioni, finisce 0-1 e per il Foggia sono tre punti pesantissimi. Classifica Foggia 68, Lecce 64 a 7 giornate dal termine.



In questo articolo:


Change privacy settings