Ben 600 metri quadrati di rete per catturare volatili, sgamato un uomo sul Gargano

Alle prime luci dell’alba, militari del Comando Gruppo Carabinieri Forestale Nucleo Investigativo di Foggia, hanno sorpreso un uomo di San Giovanni Rotondo mentre, dopo aver posizionato una fittissima rete stava raccogliendo i piccoli uccelli che erano stati catturati impigliati all’interno. I militari, dopo aver tempestivamente liberato i volatili, circa 30, hanno denunciato a piede libero il responsabile ed hanno sequestrato, estirpandola dal terreno, circa 600 metri quadrati di rete finissima che con l’ausilio di richiami acustici impigliava nelle sue maglie gli ignari uccelli che vi si posavano.

L’attività è stata eseguita dopo una attenta perlustrazione della zona e solo un paziente appostamento ha permesso di individuare il soggetto responsabile e denunciarlo.

Le contestazioni formulate al responsabile sono in violazione alla L. 157/92 ed alla L. R. Puglia 27/98. L’attività odierna rientra nella pianificazione eseguita dal Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia per il controllo del territorio e per la prevenzione dei reati ambientali soprattutto a danno degli animali. Sono in corso altri accertamenti per individuare ulteriori responsabilità.