Nasce a Foggia la scuola dell’innovazione. Presentata Apulia Digital Maker

apulia digital

“L’ITS Apulia Digital Maker è una risorsa della Puglia, perché la Regione sta investendo molto nel sistema dell’alta formazione professionale, strategica per il rilancio dell’economia del territorio che proprio nell’Innovazione, trova nuove soluzioni occupazionali”.
Questo, in sintesi, il messaggio di saluto dell’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo, che con un ampio intervento ha avviato l’evento d’inaugurazione dell’ITS Apulia Digital Maker di Foggia, tenutosi nella mattinata presso il Cineporto di Foggia.
Una cerimonia dal taglio informale che ha visto la presenza di un parterre d’eccezione per l’avvio ufficiale delle attività formative dell’Istituto Tecnico Superiore foggiano, che vedrà impegnati ben 50 studenti per i due corsi di Digital Farmer e Multimedia Producer, nell’acquisizione di competenze professionali nel campo dell’innovazione digitale.
Un progetto formativo pioneristico, non solo a livello regionale ma nazionale, che può assicurare risorse professionali necessarie per rendere più competitivo un comparto strategico dello sviluppo economico territoriale, come ha più volte sottolineato, durante i suoi interventi, l’assessore regionale all’Agricoltura Leonardo di Gioia, che ha sottolineato come “l’inaugurazione di questo ITS è un esempio positivo di buona politica governativa, perché dimostra come un progetto ben strutturato e una visione condivisa tra istituzioni territoriali e imprese private, può trovare nella Regione il partner capace di tradurre in realtà operativa le potenzialità di un’idea valida”. Aggiungendo “che l’inaugurazione dell’Apulia Digital Maker è un punto di partenza, che segnerà un’assunzione di responsabilità di tutte le forze in campo”.
L’incontro, moderato dal giornalista Micky De Finis, è stato di estrema rilevanza soprattutto per la presenza massiva di tutte le rappresentanze delle istituzioni territoriali, del mondo imprenditoriale e degli organismi di ricerca, che hanno partecipato all’Istituzione nel territorio foggiano del sesto Istituto Tecnico Superiore in Puglia.
Dopo i saluti del sindaco di Foggia, Franco Landella – che ha rimarcato l’importanza nevralgica di questo istituto dedicato all’alta formazione professionale – per il rilancio delle attività produttive della città – e del presidente della provincia, Francesco Miglio, hanno porto il benvenuto al pubblico Billa Consiglio, presidente della Fondazione Apulia Digital Maker – composta da enti, istituzioni, imprese e università – e il direttore dell’istituto, Valentina Scala, ripercorrendo i momenti salienti del virtuoso percorso che ha portato alla nascita del primo ITS in Capitanata, tra i primi 10 su territorio nazionale nel campo ICT, ma unico in tutto il Sud Italia nella proposta didattica relativa alle tecnologie d’avanguardia.

Un percorso che ha visto il coinvolgimento organico di tutto il tessuto governativo e produttivo del territorio, che ha saputo rispondere con straordinaria prontezza, alla richiesta di un’alleanza progettuale condivisa per proiettare la provincia di Foggia tra i presidi dell’innovazione nel Meridione.
Presenti tutti i referenti dei soci fondatori – tra cui Fabio Porreca presidente della C.C.I.A.A. di Foggia, Gianni Rotice, presidente di Confindustria, Anna Di Pace, delegata del rettore dell’Università degli Studi di Foggia, Fabio Prencipe dell’Apulia Film Commission, Claudia Lioia, assessore all’istruzione del Comune di Foggia, Giulia Rosa Trimboli dell’I.T.E B. Pascal, Anna Rita Venturino dell’azienda informatica Know K – che hanno illustrato le dinamiche operative e gli obiettivi attesi.

Tra gli intervenuti, i consiglieri regionali Rosa Barone e Napoleone Cera, Stefano Pecorella, presidente dell’Ente Parco del Gargano, Luigi Miranda, presidente del consiglio comunale, i rappresentanti del Dare Puglia, CNR, CREA e dei dipartimenti di informatica dell’università di Bari e del dipartimento di Agraria dell’Università di Foggia e Maria Aida Episcopo, nuova dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

Ampio spazio è stato dedicato anche agli interventi degli studenti, che hanno illustrato le motivazioni che hanno orientato la scelta di questa esclusiva esperienza formativa, che interpreta un diffuso bisogno di un’offerta didattica post diploma capace di garantire competenze teoriche e pratiche, ma soprattutto sintonizzata con le reali esigenze del mondo delle imprese, dove si svolgerà circa il 40 % delle attività didattiche.

Infatti, introdotti da Giovanni Fiscarelli, responsabile del coordinamento informatico dell’ITS, sono intervenuti i referenti di alcuni delle aziende partner che forniranno docenti professionisti del settore e ospiteranno i ragazzi durante i periodi di stage e tirocinio: Nazario Martino client manager della multinazionale NTT DATA Corporation – ITALIA, leader globale nell’innovazione informatica e tecnologica, Nicola Palazzo del network per l’IoT NETTROTTER e Stefano Siganakis, direttore della Side Academy di Verona, specializzata nella computer grafica e animazione in 3D.





Change privacy settings