Furto nelle Marche, fermato foggiano con 30mila euro di frutta secca

 

carabinieri ok

I carabinieri di Monsano, piccolo comune delle Marche, hanno fermato un 65enne foggiano alla guida di un furgone nell’ambito di controlli. Verificato il carico, i militari hanno riscontrato che si trattava di numerose bobine di rame, di quelle utilizzate per saldare, di cui non sapeva dare giustificazioni sulla provenienza, mentre accantonati vicino numerosi sacchi di frutta secca già sgusciata, della quale neanche sapeva giustificarne l’origine. Certo che si trattasse di un carico illecito, i carabinieri hanno scoperto dopo qualche ora che il prezioso carico di frutta secca era provento di un furto perpetrato in nottata ai danni della ditta Dolciaria Marche. Il foggiano è stato condotto in caserma e, poiché negava aver commesso il furto, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione e trattenuto nelle camere di sicurezza del comando. La frutta secca recuperata, del valore di circa 30 mila euro, è stata restituita al legittimo proprietario, mentre le bobine di rame, sulle quali sono in corso accertamenti per verificarne la proprietà, sono state sequestrate.



In questo articolo: