Il rame va via come il pane, 400 chili recuperati in stazione a Foggia. Banditi in fuga

rame polfer stazione foggia

Continuano serrati i controlli nello scalo ferroviario di Foggia, coordinati dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise. Nell’ambito di questa attività, nella notte di domenica 18 l’attenzione degli agenti della polfer è stata attratta da un veicolo di colore bianco che si muoveva all’interno dello scalo ferroviario, nella zona riservata alle merci, dove data l’ora, la presenza di veicoli risultava fortemente sospetta. Gli operatori intervenuti hanno notato tre uomini intenti a trafugare materiale stoccato in quell’area. Due dei malviventi, notato l’avvicinarsi del personale di polizia, sono fuggiti favoriti dall’oscurità. Un foggiano, V.P. di 60 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e la famiglia, è stato invece bloccato e tratto in arresto. All’interno del furgonato, gli operatori della Polizia Ferroviaria hanno rinvenuto oltre 400 chili di cavi in rame compendio del furto, diversi attrezzi da taglio e da scasso, sequestrati insieme al mezzo utilizzato dalla banda.

Il 60enne, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è finito agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Sempre nel corso della notte di domenica 18 settembre, gli agenti della polfer hanno controllato un cittadino di nazionalità rumena, arrestato poiché, sebbene sottoposto ai domiciliari, era in stazione pronto per lasciare il territorio nazionale in quanto trovato in possesso di biglietto per la Romania.   





Change privacy settings