Sannella alla Zamparini, magra figura per tutto il Foggia Calcio. Intanto De Zerbi vicino al ritorno

Sannella

Piccoli Zamparini crescono“. Così scherzano su Sky Sport alla notizia del dietrofront del Foggia su De Zerbi, tecnico bresciano cacciato e richiamato nel giro di 24 ore. Il tutto mentre era già stato ingaggiato un nuovo allenatore, Giovanni Stroppa. Ed in effetti non può che venire in mente il vulcanico presidente del Palermo, noto “mangia-allenatori”, pensando a quanto successo a Foggia in questo Ferragosto 2016.

Manca ormai solo l’ufficialità che dovrebbe arrivare entro oggi, 16 agosto, ma Roberto De Zerbi sarà ancora l’allenatore dei rossoneri. Strappo ricucito soprattutto col ds Di Bari ma anche con il patron Fedele Sannella che non vedeva di buon occhio l’eccessiva esigenza del giovane mister. D’altronde ci ha pensato lo stesso De Zerbi, in una lunga lettera, a spiegare le ragioni del divorzio, tirando in ballo proprio il direttore sportivo e, più velatamente, la proprietà.

Intanto i giocatori erano già pronti a scappare via. Si parla di alcune richieste di rescissione del contratto presentate al club a poche ore dall’esonero di De Zerbi. Lo spogliatoio era, ed è, tutto col mister. Vacca ha anche scritto un post su Facebook schierandosi totalmente col tecnico, poi lo ha rimosso. Ecco perché Stroppa, percepiti gli umori di calciatori e piazza, ha subito lasciato intendere di essere pronto a fare un passo indietro, evitando alla società di doversi sobbarcare due stipendi. Insomma, Sannella alla Zamparini. Un siparietto poco gradito dalla piazza foggiana e che sta facendo divertire la stampa nazionale.