Aggredisce la sua ex in una struttura di accoglienza per donne, attimi di tensione a Lucera. Bloccato 49enne

image

I carabinieri di Lucera hanno tratto in arresto Raffaele Di Munno, lucerino, classe ’67, ritenuto responsabile del reato di stalking.
La centrale operativa della Compagnia di Lucera ha ricevuto una segnalazione di un’aggressione all’interno di una struttura di accoglienza per donne – sempre a Lucera – ed ha inviato sul posto una pattuglia.
lì i militari hanno sorpreso l’uomo mentre tentava di aggredire la sua ex convivente, domiciliata presso la struttura. I carabinieri hanno tentato di calmare l’uomo, che però continuava imperterrito ad inveire minacciosamente nei confronti della vittima. A quel punto i militari, non riuscendo a placare l’ira delluomo, lo hanno bloccato e arrestato al fine di scongiurare ulteriori gravi conseguenze alla donna.
L’indagato si era reso protagonista di analoghi gesti anche in passato tanto che era stato sottoposto alla misura cautelare personale del divieto di avvicinamento alla parte lesa al suo domicilio ed ai luoghi frequentati dalla donna. Tale misura, tuttavia, si era rivelata inadeguata a frenare i suoi comportamenti persecutori nei confronti della donna, anzi, le condotte criminose numerose e reiterate nel tempo avevano, di fatto, ingenerato nella vittima un fondato e concreto timore per la sua incolumità e la avevano anche indotta a mutare le proprie abitudini di vita.
Raffaele Di Munno, vista la notevole gravità dei fatti commessi e la sua evidente pericolosità, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Foggia dove è rimasto ristretto anche dopo la convalida.



In questo articolo: