Minacce a commercianti del centro storico di Vieste, tre persone in manette per tentata estorsione

vieste

I carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano hanno dato esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip presso il Tribunale di Foggia su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti dei viestani Pasqualino Carpano, Michele Troia e Mirko Romondia, rispettivamente di 52, 20 e 23 anni, gravemente indiziati del reato di tentata estorsione aggravata.  

Le indagini sono iniziate lo scorso 30 giugno quando, nel corso di una perquisizione personale, i militari della Tenenza di Vieste hanno rinvenuto nella disponibilità di Troia un biglietto dal contenuto estorsivo, identico a quelli ritrovati da alcuni commercianti del centro storico della cittadina garganica, sotto le serrande dei propri negozi. Le indagini, condotte mediante l’ausilio delle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona e la raccolta di alcune preziose testimonianze, hanno permesso di acquisire inconfutabili elementi di reità anche carico di Carpano e Romondia.

Dopo le formalità di rito Carpano e Troia sono stati associati alla Casa Circondariale di Foggia, mentre a Romondia il provvedimento è stato notificato direttamente all’interno dell’istituto penitenziario, dove era già detenuto per altra causa.