Niente impresa, svanisce il sogno del Foggia. Pisa di Gattuso in Serie B

image

Cornice strepitosa di pubblico allo Zaccheria. Al grido “Affossiamoli”, con tanto di coreografia, il Foggia è partito forte schiacciando il Pisa nella propria metà campo. Ma il primo vero lampo arriva solo al 23′ quando Iemmello incrocia col destro trovando pronto Bindi che devia in angolo.

Si gioca in un clima infernale. Tifosi muniti di fischietti a stordire le azioni d’attacco dei toscani. Ma gli uomini di Gattuso si limitano a contenere, spezzettando il gioco appena possibile. Ospiti pericolosi al 26′ da calcio piazzato ma il colpo di testa è facile preda di Micale. Pisa guardingo e pronto a ripartire, Foggia voglioso ma prevedibile in fase offensiva. Sfiora il vantaggio Iemmello di testa al 45′, palla alta. I toscani, con mestiere, trascinano il primo tempo fino alla conclusione. Si va negli spogliatoi sullo 0 a 0 e con poche emozioni.

Inizia il secondo tempo e il Foggia reclama un rigore già al 1′ di gioco, presunto fallo di mano ma l’arbitro lascia correre. Al 5′ palo di Vacca, bravo a incrociare di testa un bel cross da destra. Al 10′ fuori De Giosa, dentro Sainz Maza. Alcune decisioni dell’arbitro fanno salire il nervosismo, piovono bottigliette in campo, una lanciata dalla tribuna principale colpisce Gattuso, allenatore a terra. Partita sospesa. Si riprende a giocare dopo quasi 15 minuti di stop. Prima però, l’arbitro manda via i due allenatori tra l’incredulità generale. Si riparte dal 20′.

image

Ripristinata la calma il Pisa si riversa in attacco in contropiede ma senza riuscire a sfruttare la superiorità numerica. Al 25′ punizione per il Foggia. Sainz Maza calcia di poco a lato. Altro contropiede degli ospiti poco più tardi, Micale attento sul sinistro di Peralta.

A 10′ dalla fine buona trama del Foggia per vie centrali ma Lisuzzo blocca tutto in scivolata. Il numero 4 del Pisa è il migliore in campo. Ci prova anche Sarno al 40′ ma il suo sinistro è alto. Allo scadere rigore per i rossoneri, Iemmello dal dischetto fa 1 a 0. 5 minuti di recupero infernali allo Zac. Volano ancora bottiglie. Si riprende a giocare. Foggia tutto in avanti ma il miracolo non riesce. In contropiede il Pisa pareggia con Eusepi. Termina 1 a 1, Pisa in Serie B in virtù del 4 a 2 dell’andata.



In questo articolo: