Incubi rossoneri, vince il Pisa 4 a 2. Difesa da horror, allo Zaccheria servirà l’impresa

pisa esulta

Inizio da incubo per il Foggia, rossoneri sotto 2 a 0 dopo appena 12 minuti. Paura e disperazione sui volti di tifosi, staff della panchina e giocatori. Al 4′ Loiacono si fa scappare Mannini che solo davanti a Narciso porta il Pisa in vantaggio. Al 12′ tiro di Cani, papera di Narciso che ribatte male, ne approfitta Lores Varela per il raddoppio. Foggia sulle gambe, compassato e prevedibile. Ma al 22′ la premiata ditta Sarno-Chiricò confeziona un gran gol. Il numero 10 si accentra e pesca il compagno sul secondo palo che di piattone al volo accorcia le distanze. La rete di Chiricò cambia tutto. Il Foggia inizia a martellare l’avversario ma il Pisa è sempre molto pericoloso nelle ripartenze, complice una difesa rossonera completamente fuori giri. Ma Iemmello scaccia le paure al 40′, segnando di testa su cross di Riverola. I primi 45′ di gioco terminano sul 2 a 2 in un “Arena Garibaldi” stracolmo di tifosi.

pisa foggia rigoreSecondo tempo con il Pisa più propositivo. Ma succede davvero poco nei primi minuti. Verna la spara alta al 65′ sprecando una buona trama dei padroni di casa. Intanto dentro Angelo fuori Riverola, quest’ultimo furioso con se stesso. Più tattica e meno spettacolo. Le squadre sembrano voler rimandare tutto al ritorno dello Zaccheria. Ma al 69′ occasionissima per Iemmello che si invola verso la porta ma spara addosso al portiere. Poco dopo punizione di Mannini poco alta. La partita si anima e Cani al 71′ punisce il Foggia. Palla in profondità e sinistro secco a battere Narciso. Difesa rossonera imperfetta anche in questo caso. 3 a 2 per i nerazzurri. Tracollo totale al 80′, Mannini si invola sfruttando l’ennesima disattenzione di tutto il pacchetto arretrato del Foggia, salta Narciso, poi viene steso: calcio di rigore. Lo stesso Mannini va sul dischetto e realizza il 4 a 2. Foggia nervoso, De Zerbi espulso per aver polemizzato con un raccattapalle che tardava a restituire il pallone. Non succede più nulla fino al fischio finale. Ora allo Zaccheria servirà l’impresa.

Non sono mancate le polemiche fuori dal rettangolo di gioco, protagonista il presidente del Foggia Lucio Fares: “Ci hanno trattato malissimo, la dirigenza è stata sbattuta in curva. Ci sono stati problemi organizzativi gravi, ci dispiace molto…”

Gattuso festeggia a fine partita
Gattuso festeggia a fine partita