Premi Nobel e procuratori antimafia a Foggia, ecco il Festival della Ricerca. Mai successo in città

IMG_7488

L’Università di Foggia, in linea con quanto indicato dal MIUR ai fini del perseguimento della cd. Terza Missione da parte di tutti Atenei italiani, ha ideato, curato e organizzato una manifestazione di carattere scientifico, culturale e socio-educativa unica nel suo genere: mai organizzata prima d’ora, né a Foggia né (perlomeno non nelle dimensioni in cui vi viene presentata) nel resto della Puglia. Questa manifestazione è stata sintetizzata sotto il titolo Festival della Ricerca e dell’Innovazione dell’Università di Foggia e consiste nell’allestimento di tre giorni di manifestazioni varie che si terranno nei giorni 19, 20 e 21 maggio 2016. Culmine di questa tre giorni è l’appuntamento sabato 21 maggio, con il prestigioso intervento di Michael Spence Premio Nobel per l’Economia nel 2001. Questa è la prima edizione, l’idea dell’Università di Foggia è quella di renderlo un appuntamento stabile e continuativo: fino ad arrivare a una grande edizione di prestigio nazionale, in occasione del ventennale della costituzione dell’Ateneo (5 agosto 219).

Perché tra le Università e i Territori che le ospitano – dichiarano dall’Ateneo – si stipulano patti non scritti, condizioni non sancite, reciprocità sottintese. In virtù delle quali, dopo tutto quello che ha ricevuto dalla Capitanata e non solo, l’Università di Foggia si sente in dovere di testimoniare pubblicamente un po’ della propria gratitudine organizzando una manifestazione destinata a diventare di tutti ma innanzi tutto della città. Del capoluogo che ospita quasi tutte le sedi dell’Ateneo, soprattutto di Foggia e al tempo stesso non solo di Foggia. Ecco perché un Festival, perché si tratta di un modo concreto, ma anche non eccessivamente severo, di dirvi «grazie»”.

Il messaggio che l’Università di Foggia intende lanciare alla città, alla società civile e a tutte le componenti sane e pulite che la compongono, è quello di una rinascita culturale partendo dal basso, dalla mobilitazione delle coscienze intorno a temi di straordinaria importanza come quelli che abbiamo evidenziato. L’evasione scolastica, la dispersione delle intelligenze, la manovalanza della criminalità assoldata tra i banchi di scuola. Per queste ragioni l’Università di Foggia ha già annunciato che l’intero ricavato – proveniente dalle attività sociali e ludiche organizzate a corollario di questa tre giorni – verrà interamente devoluto in beneficenza alle scuole medie ed elementari pubbliche di Foggia.

IMG_7484

Trattandosi di una mobilitazione dal basso, che coinvolge tutti gli Studenti dell’Università di Foggia, il Gruppo di lavoro che ha allestito il Festival della Ricerca e dell’Innovazione ha chiamato a raccolta tutti i Dipartimenti e tutte le Sigle delle Associazioni Studentesche coordinate per l’appunto dal Consiglio degli Studenti dell’Università di Foggia. Il logo coniato dagli stessi Studenti UniFg, dopo un contest realizzato tra loro, è stato realizzato dalla studentessa Stefania Delli Carri: una luce che illumia la Fontana del Sele, il simbolo della città, quasi a voler idealmente evidenziare una rinascita così attesa e finalmente arrivata. La città si illumina, e ad accendere le speranze di tutti – al centro di questa nuova dimensione socio culturale di Foggia e dei Foggiani – c’è l’Università. Il coordinamento del Festival è di Cristoforo Pomara, delegato alla Ricerca scientifica dell’Università di Foggia. Di quasi tutta l’organizzazione si sta occupando l’Area Ricerca e Relazioni Internazionali coadiuvata dall’Area Comunicazione e Affari Istituzionali e dall’Area Orientamento. Ecco il gruppo di lavoro dell’Università di Foggia che ha organizzato il Festival: Giovanni Lovallo, Rossana Muscio, Pierluigi Centola, Maria Pia Di Giuseppe, Anna Maria Russi, Francesco Positano, Marianna Pompa, Giosiana Santoro, Luciana Colelli, Sandro Stallone, Rita Saraò, Giovanni Bove, Maria Assunta Doddi, Giulio Esposito, Fabio Iascone, Anna Maria Fiore, Gerardo Carapella, Francesco Pedarra, Claudio D’Agnello, Anna Gravina, Gabriella Caruso, Maria Pia Carella, Domenico Di France- sco, Carmen Clemente, Marianna Lamarca, Antonella Lisi.

Tutti gli ospiti del Festival della Ricerca e dell’Innovazione dell’Università di Foggia, aderendo in pieno allo spirito di una manifestazione così singolare, hanno offerto la loro disponibilità a titolo gratuito.

“Nell’ambito del Festival della Ricerca e dell’Innovazione – fanno sapere da UniFg -, non abbiamo chiesto normali sostegni o sponsorizzazioni fini a se stesse, abbiamo chiesto – prima di ogni cosa – di sposare il principio del Festival. Il senso di appartenenza all’Università di Foggia. Il sentire comune di una missione, quella di aiutare una città oltre ogni possibilità e ostacolo. Ecco perché l’hashtag #IoAdottoilFestival in poche ore dalla sua attivazione ha registrato centinaia di adesioni e condivisioni, ecco perché la pagina FaceBook del Festival della Ricerca e dell’Innovazione – curata direttamente dagli Studenti dell’Università di Foggia – ha in- contrato consensi, compagni di viaggio e complicità che non era assolutamente scontato preventivare. O prevedere. Ed ecco perché abbiamo coniato una sorta di claim – o slogan – con cui approcciare a quello che abbiamo inteso fare: capovolgere le regole del mondo accademico, stravolgere i confini e le norme acquisite, conquistare la città partendo dalla mobilitazione dei ragazzi. Delle donne e degli uomini di domani”.

IMG_7490

IL PROGRAMMA COMPLETO

> Giovedì 19 maggio

Aula magna Dipartimento di Ecomonia
via R. Caggese 1 – Foggia
Ore 9,00 Inaugurazione del Festival della Ricerca e dell’Innovazione dell’Università di Foggia.

Ore 10,00 Cinque mafie, una Nazione. Le loro idee camminano sulle nostre gambe: incontro con Teresa Principato Procuratore aggiunto della Procura di Palermo;
Francesco De Falco DDA Napoli; Giuseppe Gatti DDA Bari; Leonardo Leone De Castris Procuratore della Procura di Foggia; Gianluca Ursitti Presidente della Camera Penale di Foggia. Introduce il Rettore dell’Università di Foggia Maurizio Ricci. Presenta il programma il Coordinatore del FRI Cristoforo Pomara.

Ore 15,00
CUS Foggia, impianto di via Napoli – Foggia
Sport Ricerca e Salute / Torneo di calcetto e tennis con la partecipazione di squadre composte da profes- sionisti, società civile, studenti e docenti universitari: ricavato in beneficenza.

Ore 15,30
Centro storico – Foggia
Sport Ricerca e Salute / Orienteering con la partecipazione di squadre composte da professionisti, socie- tà civile, studenti e docenti universitari: ricavato in beneficenza.

Ore 21 (a partire dalle) all’interno del cortile del Dipartimento di Giurisprudenza
(ingresso da Piazza Italia – Foggia)
Happy Hour della Ricerca / Serata degli Studenti dell’Università: ricavato in beneficenza. Appuntamento a cura degli Studenti dell’Università di Foggia.

> Venerdì 20 Maggio
Ore 9,30 (a partire dalle)
Buona alimentazione, corretti stili di vita: ricerca al servizio dei giovani / Open Day presso i laboratori dei Dipartimenti dell’Università di Foggia con accesso libero alla cittadinanza. Presso tutti i Diparti- menti dell’Università di Foggia: Giurisprudenza (largo Papa Giovanni Paolo II); Scienze agrarie, degli ali- menti e dell’ambiente (via Napoli); Economia (via Caggese); Medicina clinica e sperimentale e Scienze mediche e chirurgiche (Polo Biomedico in via Napoli) e Studi Umanistici (via Arpi).

Dalle 9,00 alle 10,30, liceo classico Vincenzo Lanza – Foggia
Dalle 11,00 alle 12,30, liceo scientifico Guglielmo Marconi – Foggia
La Ricerca UniFg raccontata agli Studenti, con il Coordinatore del FRI Cristoforo Pomara.

Ore 11 (a partire dalle) e ore 19 (a partire dalle) lungo corso Vittorio Emanuele III – Foggia. Buona alimentazione, corretti stili di vita: ricerca al servizio dei giovani / Esposizione poster elaborati dai ricercatori dell’Università di Foggia, risultati ed esiti migliori della Ricerca Made in UniFg.

Ore 15,00
CUS Foggia, impianto di via Napoli – Foggia
Sport Ricerca e Salute / Torneo di calcetto e tennis con la partecipazione di squadre composte da profes- sionisti, società civile, studenti e docenti universitari: ricavato in beneficenza.

Ore 20,30
Teatro Comunale Umberto Giordano, piazza Cesare Battisti – Foggia
Concerto di beneficenza Chiama piano (formazione composta da Ezio Di Liberto voce; Aniata Vitale voce; Antonio Zarcone piano; Pietro Zarcone basso; Fabrizio Francoforte batteria) e la partecipazio- ne straordinaria del fisarmonicista Giuseppe Milici. Premiazione delle attività ludiche e del Foggia Student Film Fest 2016 dell’Università di Foggia. Ospiti d’onore l’attore, regista e sceneggiatore Mi- chele Placido; il regista Alessandro Piva.

Sabato 21 Maggio
Ore 9,30
Teatro Comunale Umberto Giordano
piazza Cesare Battisti – Foggia
Accoglienza ospiti e registrazione degli Studenti.

Ore 10,00
Conversazione con il Premio Nobel per l’Economia 2001 Michael Spence. Traduzione di Christhoper Williams, direttore del Centro Linguistico di Ateneo dell’Università di Fog- gia. Intervento sulle Economie possibili nel Terzo Millennio e sui flussi monetari del mondo sviluppato e no.
Introduzione e bilancio della prima edizione del FRI a cura del Coordinatore Cristoforo Pomara.

Ore 13,00
Piazza Cesare Battisti, davanti al Teatro Giordano Consegna del Premio Nobel contro l’evasione scolastica da parte di alcuni istituti scolastici della città, al Premio Nobel per l’Eco- nomia 2001 Michael Spence (a cura del Dipartimento di Studi Umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della Formazione).