Anziani borseggiatori nella stazione di Foggia, agenti Polfer bloccano due ultrasettantenni

borseggio

Atti delinquenziali nella stazione di Foggia. Lo scorso 22 aprile intorno alle ore 12 e 30, agenti della Polfer locale hanno fermato due baresi pregiudicati, M.A. e C.A. per il furto commesso il giorno prima ai danni di un anziano di 79 anni mentre quest’ultimo, foggiano ma residente a Chieri (provincia di Torino), stava per salire sul treno con partenza da Foggia alle 13 e 36 e diretto a Torino. Gli arrestati, pluripregiudicati per reati dello stesso genere, hanno rispettivamente 76 e 73 anni e sarebbero stati fermati grazie alla descrizione fornita dalla vittima. I due sono stati bloccati nell’atrio della biglietteria prima del tentativo di fuga.

Accompagnati in ufficio ed effettuati gli accertamenti di rito, gli agenti hanno inoltrato ai carabinieri di Chieri, luogo dove il derubato aveva sporto denuncia per il reato subito, un fascicolo fotografico contenente diverse immagini, tra cui quelle dei sospettati, da sottoporre alla visione della vittima la quale senza ombra di dubbio ha riconosciuto uno dei due. Pertanto l’uomo in questione, C.A. di 73 anni, riconosciuto come uno degli autori del borseggio in questione, già noto per numerosi precedenti per furti consumati in molti ambiti ferroviari d’Italia, e nei cui confronti sussistono diversi provvedimenti di misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà per il reato di furto con destrezza.

 



In questo articolo: