Rapine a mano armata a Foggia, c’è un arresto. In carcere Roberto Cavaliere per colpi in farmacia e market

Roberto Cavaliere
Roberto Cavaliere

Primi segnali importanti nella lotta al fenomeno delle rapine a Foggia. Il gruppo “falchi” della squadra mobile ha pizzicato e arrestato Roberto Cavaliere, 26 anni per le rapine alla farmacia Gallucci in via Giustino Fortunato 22 e per quella al supermercato Riap di via Mazzini, il 26 febbraio scorso. Due delle decine di colpi messi a segno da inizio 2016 ad oggi. “C’è stato un aumento del 30% delle rapine rispetto ai primi tre mesi del 2015″, ha sottolineato il questore Piernicola Silvis durante la conferenza stampa di stamattina. Cavaliere, noto rapinatore, già conosciuto dalle forze dell’ordine in quanto pregiudicato, ha agito a mano armata e con volto travisato. Ma la corrispondenza fisica e gli indumenti indossati al momento dei due colpi, hanno finito per incastrarlo lo stesso. La polizia, già insospettita dal 26enne, ha fatto visita nel suo domicilio al cui interno gli investigatori hanno trovato i medesimi capi d’abbigliamento utilizzati per le due rapine. 

Silvis Pititto

Riguardo al colpo in farmacia sono stati sequestrati un giubbotto, pantaloni, scarpe e un guanto classico da palestra, indumenti individuati grazie ai filmati della videosorveglianza. Al supermercato, invece, Cavaliere indossava pantaloni in tuta ginnica grigi e un giubbotto in pelle nero. Anche in questo caso materiale sequestrato. A seguito di richiesta di convalida da parte del sostituto procuratore di Foggia, la dottoressa Landi, il gip del tribunale ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Nonostante l’aumento allarmante delle rapine, il questore ha detto che “il cerchio si sta stringendo”, visti i numerosi arresti effettuati nelle ultime settimane. Gli inquirenti non escludono che Cavaliere possa aver compiuto altri colpi ad attività commerciali del capoluogo dauno. Il giovane, che non risulta vicino ad ambienti della criminalità organizzata, ha agito in compagnia di un complice, quest’ultimo tuttora ricercato.