Figlio picchia madre, donna si chiude in bagno e urla a squarciagola. Salvata da due gommisti

Attimi di tensione in una palazzina di viale Sant’Alfonso Maria Dè Liguori, dove è ubicato il noto bar “Caffè dell’Alba”. Un giovane ha picchiato in più occasioni la madre, tanto da farla finire in ospedale con 20 giorni di prognosi. L’ultimo episodio di violenza si è registrato ieri quando la signora, per evitare di finire tra le grinfie del figlio, si è chiusa in bagno gridando a squarciagola. Le urla hanno allertato persino due gommisti, titolari di un’officina proprio ai piedi di quello stabile. I due uomini sono intervenuti nell’appartamento, hanno fatto irruzione e sono riusciti a immobilizzare il giovane. Successivamente sono giunti sul posto gli uomini della sezione volanti della polizia di Foggia che hanno ammanettato e trasferito in carcere il responsabile delle aggressioni. Secondo gli inquirenti, il giovane non soffrirebbe di disturbi psichici.  



In questo articolo: