Il territorio di San Severo nel mirino dei carabinieri, 8 arresti nelle ultime ore. Si va dai furti alla ricettazione

Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio nella città dell’alto tavoliere e dei comuni limitrofi da parte dei carabinieri di San Severo con la collaborazione dei militari della Compagnia di intervento Operativo di Bari, con particolare attenzione alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio. Infatti, nel corso dell’ultima settimana i militari dell’Arma hanno operato 8 arresti.

  • HARFACHI Zakaria Franco
    Franco Harfachi

    Franco Zakaria Harfachi, cittadino di origine marocchina, classe ’94 è finito in manette perché responsabile di una rapina a San Paolo di Civitate in danno di un agricoltore del posto. La vittima, mentre si trovava in paese per consegnare ortaggi ad alcuni esercizi commerciali del luogo, è stato avvicinato dal giovane e aggredito con alcuni pugni al viso. Harfachi gli ha sottratto appena 20 euro per poi dileguarsi a piedi. La vittima ha riferito immediatamente quanto accaduto ai carabinieri che hanno individuato nel giovane marocchino l’autore della rapina. Localizzato presso la sua abitazione, dove si era recato dopo aver commesso il reato, è stato arrestato e sottoposto ai domiciliari.

  • Cosmin Danel Vladut, cittadino romeno del ’90, è stato arrestato per il reato di ricettazione. L’uomo era alla guida di un furgone a San Paolo Civitate. Dopo essersi scontrato con delle auto in sosta, ha tentato la fuga a forte velocità con grave rischio per l’incolumità dei passanti. Dopo un breve inseguimento è stato bloccato in una strada periferica ed immediatamente fermato. Il mezzo, risultato rubato solo pochi giorni prima ad Ercolano (NA), è stato sequestrato in attesa di essere restituito al proprietario. L’uomo è finito agli arresti domiciliari.
  • Domenico Diomedes
    Domenico Diomedes

    Vincenzo Costantino, classe ’69 di Torremaggiore, è stato arrestato dai carabinieri del Comando Stazione di Torremaggiore per furto di energia elettrica. L’uomo aveva creato un allaccio abusivo, molto pericoloso in quanto privo dei requisiti di sicurezza, con il quale si era collegato alla rete elettrica pubblica alimentando la propria abitazione. Costantino è ora ai domiciliari.

  • Domenico Diomedes, classe ’66 e Antonio Putignano, classe ’77, entrambi di Torremaggiore, sono stati arrestati per i reati di furto e ricettazione di mezzi e attrezzi agricoli. Entrambi sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari.
  • Dimitrov Ventsislav Stefanov è stato beccato in quanto ritenuto responsabile di numerosi furti di autovetture nonché di ricettazione e riciclaggio. L’uomo, destinatario del provvedimento, è stato rintracciato nella città di San Severo e dopo la notifica dell’atto condotto nel carcere di Foggia.
  • Pasquale Bevilacqua
    Pasquale Bevilacqua

    Infine, Pasquale Bevilacqua classe ’87 e Nicola Sarto, classe ’96, entrambi di San Severo sono stati pizzicati a bordo di un’autovettura sprovvista di assicurazione. Al momento dell’Alt dei carabinieri, Bevilacqua, alla guida del mezzo senza patente perché mai conseguita, ha accelerato scappando a folle velocità tra le vie del centro. Dopo un breve inseguimento sono stati bloccati e, abbandonato il veicolo, i due hanno provato a dileguarsi a piedi. Immediatamente fermati sono stati arrestati per il reato di resistenza e sottoposti al regime degli arresti domiciliari. Bevilacqua era già noto per reati contro il patrimonio. Incensurato Sarto.