Dalla Prefettura di Foggia garantiscono un’estate sicura. Occhio vigile contro ogni tipo di reato

Questa mattina, presieduta dal Prefetto di Foggia, Maria Tirone, si è tenuta presso la Prefettura, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica dedicata al coordinamento dei servizi per questa stagione estiva. Alla riunione hanno preso parte la Provincia di Foggia, le Amministrazioni comunali costiere, i vertici della Questura e dei Comandi provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo forestale dello Stato, dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto di Manfredonia, del servizio di emergenza 118 e dell’ANAS. Nel corso dell’incontro, anche alla luce dell’esperienza maturata nelle precedenti stagioni estive, si è provveduto a verificare l’efficacia dei dispositivi coordinati e sistematici di controllo del territorio cittadino ed extraurbano, con particolare riferimento all’intera fascia costiera, interessata da consistenti movimenti turistici. Tenendo conto dei poteri e della responsabilità attribuiti ai sindaci in materia di sicurezza urbana, al fine di assicurare la massima prevenzione e tutela della pubblica incolumità, il modello operativo condiviso – nel quadro di una generale intensificazione dei dispositivi di vigilanza – è stato quello della sinergia e collaborazione interistituzionale, basato sull’integrazione dei rispettivi ruoli, in modo da evitare duplicazioni o sovrapposizioni, ottimizzando le risorse disponibili.

I servizi predisposti saranno particolarmente finalizzati alla prevenzione e alla repressione di tipologie di reati suscettibili d’incremento per il presumibile maggior movimento di persone, con particolare riferimento a quelli contro il patrimonio e legati allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti e alcoliche; alla sicurezza stradale, con il più rigoroso contrasto delle violazioni al codice della strada, con particolare riferimento alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; alla predisposizione di adeguati e tempestivi servizi di soccorso per l’incolumità dei bagnanti, anche ai fini del contrasto del fenomeno della circolazione degli acqua scooter nelle fasce marine riservate alla balneazione. Inoltre, al fine di contemperare le esigenze di svago e di divertimento con quelle di tranquillità e riposo dei turisti e dei cittadini residenti, sono state condivise con i rappresentanti delle amministrazioni locali uniformi misure per regolamentare le emissioni sonore, accogliendo anche i suggerimenti dei rappresentanti provinciali di Confcommercio e Confesercenti, presenti all’incontro e che hanno assicurato di svolgere ogni sensibilizzazione presso i propri associati per il rispetto delle disposizioni in materia di inquinamento acustico. Per l’attuazione delle direttive emesse all’esito dell’incontro, il Questore di Foggia adotterà apposita ordinanza per la pianificazione tecnico-operativa dei relativi servizi.





Change privacy settings