Scontri tra manifestanti e polizia a Foggia, una ragazza ferita durante la protesta contro Salvini

Cori contro Matteo Salvini e la “polizia serva”. Il politico all’interno del Cicolella a salutare i suoi fedelissimi in Capitanata, gli scontri fuori. A guidare la manifestazione con una cinquantina di persone i ragazzi del CSOA Scuria. Cori piuttosto coloriti contro il leader della Lega e lancio di uova, pomodori e banane verso le forze dell’ordine. “Siamo tutti terroni”, “Salvini vaffanculo”, “Siamo tutti clandestini”, “La colpa è dei padroni” e altri ancora nel dialetto locale: “Vafammok a kitemmurt” giusto per citarne uno. Attacchi anche ai poliziotti presenti sul viale della Stazione: “Servi dei servi”. Una protesta degenerata in scontri tra polizia e manifestanti. Una ragazza è rimasta ferita al capo.

1975170_10206719431252660_9075997729271598993_n