Fuggono verso la provincia di Foggia carichi di rame rubato. Refurtiva recuperata dai carabinieri

A bordo del mezzo è stato trovato un carico di cavi con anima in rame, stimato in circa 500 chilogrammi, che risultava rubato poco prima in un parco eolico di Brienza

Un furto di cavi in rame è stato sventato dai carabinieri del comando provinciale di Potenza che hanno recuperato mezza tonnellata di refurtiva, portata via in un parco eolico a Brienza. Un’auto sospetta è stata intercettata dai militari della compagnia di Melfi, di notte, sulla strada statale 658 Potenza – Melfi mentre viaggiava a velocità sostenuta in direzione di Candela. L’auto, con cinque persone a bordo, ha evitato un controllo dei militari e ne è scaturito un inseguimento. I malviventi hanno deciso di fermare il mezzo in un’area parcheggio e poi sono fuggiti a piedi, facendo perdere le loro tracce.

A bordo del mezzo è stato trovato un carico di cavi con anima in rame, stimato in circa 500 chilogrammi, che risultava rubato poco prima in un parco eolico di Brienza, in due cabine elettriche asservite a due turbine eoliche. Sequestrati sia il veicolo, che era pure rubato, sia strumenti di effrazione. Sono in corso indagini per risalire ai responsabili. (Nfr/Adnkronos) 



In questo articolo: