Caro vita, aumentano i poveri in tutta la provincia di Foggia. Molte famiglie bussano alla Caritas del Gargano

L’allarme di don Luciano: “Quello che più ci preoccupa è che stiamo vedendo persone che mai nel passato si sarebbero affacciate qui da noi”

L’inflazione alle stelle e il caro bollette di luce e gas stanno facendo incrementare il numero dei nuovi poveri in tutta la provincia di Foggia. È allarme povertà ovunque: in seria difficoltà soprattutto le famiglie monoreddito e i giovani senza lavoro. Iniziamo oggi il giro all’interno delle Caritas diocesane del Foggiano, iniziando da quella del Gargano che fa capo all’arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo.

“È un momento particolare – ci racconta don Luciano Vergura, direttore della Caritas – c’è il serio rischio che prima o poi esploda la rabbia sociale. Aumentano le richieste di molte famiglie di Manfredonia, di tutto il Gargano che non riescono a fare frontealle spese che solitamente che in altri momenti riuscivano a gestire. Ci chiedono di pagare le bollette, ma anche il fitto della casa. Quello che più ci preoccupa è che stiamo vedendo famiglie che mai nel passato si sarebbero affacciate alla Caritas. Dobbiamo solo dire grazie al lavoro stagionale che fortunatamente nel nostro Gargano tiene impegnati molti ragazzi, altrimenti non oso immaginare in che situazione ci saremmo trovati. Purtroppo nei prossimi giorni si riaffacceranno le fragilità di sempre”. E la Chiesa cosa fa? “La Chiesa è vicina a tante situazioni. Noi ci siamo come sempre. Ci siamo con i centri di accoglienza, con le mense parrocchiali e con gli aiuti che da tempo elargiamo a chi non può pagare il fitto di casa o a chi non riesce a trovare un’abitazione. La nostra diocesi – aggiunge don Luciano – da anni sostiene diverse famiglie in maniera stabile”.



In questo articolo: