Politiche 2022, Conte si rilassa sul Gargano e pensa di candidarsi a Foggia. I diktat di Azione e Italia Viva al Pd

L’ex premier si gode il mare di Mattinata all’insegna della grande riservatezza. L’avvocato di Volturara Appula dovrebbe lanciare la sfida in uno dei collegi dell’uninominale in Capitanata

In Capitanata l’ex premier Giuseppe Conte potrebbe essere il “nemico numero uno” da battere se fossero vere le indiscrezioni interne ai partiti secondo cui l’avvocato di Volturara Appula sarà candidato in uno dei collegi dell’uninominale in provincia di Foggia, con un paracadute anche nei listini del plurinominale. Ancora da decidere se l’agone politico sarà disputato per la Camera o il Senato.
Una cosa è certa, almeno stando ai diktat dei possibili alleati del Pd nel campo largo: laddove c’è il M5S non possono esserci Azione, Italia Viva o Insieme per il Futuro, tutti orientati all’Agenda Draghi.

La campagna elettorale per Conte potrebbe essere già cominciata. Niente Sabaudia per l’estate 2022, l’ex premier dopo una visita a San Giovanni Rotondo, città di San Pio di cui è molto devoto, e dove vivono gli anziani genitori e sua sorella, ha solcato i mari di Mattinata.
Come riferisce Repubblica la sua permanenza sul Gargano sarebbe contrassegnata da grande riservatezza. In ogni suo spostamento Conte è sempre seguito dalla sua inseparabile scorta.

Sul fronte dem il segretario del Pd Enrico Letta in conferenza stampa lo ha già preannunciato: il patto con i pentastellati è saltato perché “basta guardare cosa ci chiede il nostro elettorato”, ormai sfibrato e deluso dai 5 Stelle. Conferma il no al M5S anche l’onorevole Nunzio Angiola, che nel 2018 entrò in Parlamento nel collegio di Altamura col M5S e che dopo poco seguì l’esperienza di Carlo Calenda.
L’accademico esperto in amministrazione delle aziende pubbliche potrebbe essere uno dei competitor di Conte. “Non sappiamo ancora se correremo alleati col Pd o da soli – spiega il deputato e docente universitario -. Mai col M5S. Io questa volta sarò candidato a Foggia, cercherei il voto dei foggiani. In Capitanata ho la mia vita, il mio lavoro all’Unifg, tanti amici, tra cui il collega Marco Barbieri. Ma deciderà Roma”.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: