Incinta e senza pass rosa per le strade di Foggia. “Rimpallo fra uffici al Comune”

Foggia non è una città per mamme. Alla nostra redazione arriva la segnalazione di una donna in gravidanza

Foggia non è una città per mamme. Alla nostra redazione arriva la segnalazione di Mariapia Laviano alla 16esima settimana di gravidanza e da più di un mese alle prese con la richiesta di un pass rosa per donne incinte che faciliti il parcheggio col pancione.
“Giro da una parte e l’altra della città per richiedere il pass del parcheggio rosa che mi spetta di diritto – racconta -. Ma dopo essermi recata sia al Comune di Foggia sito in corso Garibaldi sia presso gli uffici comunali di via Gramsci, la risposta delle autorità competenti è stata ‘al momento non c’è un ufficio che si occupa di ciò per passaggio di competenze’ e nonostante questo disservizio mi è stato riferito di non parcheggiare perché essendo sprovvista di pass sono passibile di multa”.

Secondo la donna “è ignobile e vergognoso che nonostante lo scarso numero di parcheggi rosa disponibili in città, una donna incinta o con un bambino di età inferiore ad un anno non possa sfruttare il proprio diritto non solo nella città in cui vive ma anche in altre città perché non c’è nessuno che si occupa di ciò”.



In questo articolo: