Alberona, il nuovo porta a porta parte in volata. “Grande novità raccolta nelle campagne”

Dopo alcuni mesi di start up, dal 1 giugno è partito il porta a porta della raccolta differenziata. Ottima la risposta dei cittadini. E per la prima volta il servizio è esteso anche alle zone di campagna.

Nella fase di start up, durata da gennaio ad aprile, ha dato già i primi, ottimi frutti. La media percentuale di raccolta registrata è stata del 43.67%, oltre il doppio rispetto all’anno precedente, ferma ad una media del 20.56%.

Ufficialmente, nel borgo bandiera arancione, “il nuovo porta a porta”, gestito dalla Tecneco Servizi Generali, è entrato in vigore dal primo giugno, e nei giorni precedenti è stato presentato alla comunità dal sindaco, Leonardo De Matthaeis e dal direttore della Tecneco, Antonio Bove, coadiuvato dai tecnici dell’azienda, in un incontro pubblico, nella piazza del paese. Un’assemblea utile a spiegare, nel dettaglio, giorni e orari del nuovo servizio, modalità e regole del conferimento, e chiarire dubbi, curiosità e perplessità sollevate dai cittadini.

Con la gestione Tecneco Servizi Generali, oltre al porta a porta, saranno garantiti il taglio dell’erba, lo spazzamento, la derattizzazione, la disinfestazione e sanificazione di aree e locali pubblici. I cittadini stanno rispondendo bene ad un servizio ben pianificato e strutturato, con personale formato ed attento, mezzi efficienti, puntualità e precisione. Ma la grande novità è la raccolta porta a porta nelle campagne.  

“L’ottima organizzazione della Tecneco ci permette di estendere la nuova Raccolta Differenziata anche alle aree extra-urbane. Dunque, per la prima volta, chi abita in campagna potrà usufruire del porta a porta” afferma il sindaco, Leonardo De Matthaeis che si sofferma anche sull’aumento della TARI “L’aumento è diretta conseguenza di due dinamiche: l’alto costo dell’energia e il peso dell’indifferenziata” sottolinea il sindaco che aggiunge “Facendo il calcolo su una utenza di 400 euro l’anno, abbiamo valutato che il costo della TARI è di 1 euro al giorno, ma in cambio otteniamo una serie di servizi che renderanno il nostro borgo, pulito, ordinato e sempre più vivibile, una piccola Svizzera. Chiaramente – chiosa il primo cittadino – se aumenta la differenziata la TARI diminuirà. Insomma più differenziamo meno paghiamo”.

In questi giorni, inoltre è stata attivata un’area raccolta differenziata con cassonetti, un servizio a disposizione di turisti e di chi, ad Alberona, alloggia per pochi giorni o saltuariamente, e finalizzato a prevenire gli abbandoni. Il servizio sarà accessibile anche ai residenti ma per un numero limitato di conferimenti. 

Per andare incontro alle esigenze dei numerosi cittadini che vivono fuori, e fanno ritorno ad Alberona solo nei mesi estivi o poche altre volte l’anno, Tecneco ha attivato il servizio ritiro del kit tramite numero verde. Chiamando l’800 77 80 11 è possibile programmare il ritiro di mastelli, buste riciclabili per l’umido, calendario e libretto delle istruzioni. 



In questo articolo: