Arriva il latte 100% pugliese, Regione lancia l’accordo di filiera con Coop. Pentassuglia: “Primi in italia, sostegno a produttori locali”

. La valorizzazione anche visuale di questa filiera tradizionale è presente negli undici negozi di Coop Alleanza, tra i quali c’è l’Ipercoop di Foggia

“Il momento è delicato per tutto il sistema imprenditoriale agricolo pugliese e, in particolare, per quello zootecnico, per il quale, con la struttura assessorile, mi sono impegnato personalmente, insieme a tutti i protagonisti della filiera regionale del latte, nel trovare soluzioni concrete e sostenibili”. Lo ha detto l’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, in occasione della conferenza stampa organizzata da Coop Alleanza 3.0 e Legacoop Puglia, questa mattina a Bari, per discutere insieme delle azioni e strategie utili a dare valore e sostegno ai produttori locali di latte. Sono intervenuti il presidente Legacoop Puglia, Carmelo Rollo, e la consigliera di Zona soci Coop Alleanza 3, Annafara Fanelli.

“Abbiamo, difatti, avviato  – ha sottolineato l’assessore – una lunga interlocuzione che ha dato i suoi frutti con la sottoscrizione di un importante protocollo d’intesa riguardante il settore lattiero caseario.  La Puglia, con questo importante documento, ha fatto da apripista a livello nazionale nell’autoregolamentazione dei rapporti tra allevatori, caseifici e industrie di trasformazione pugliesi per contrastare gli effetti dei crescenti costi delle materie prime e per garantire la tenuta dell’intera filiera. Ma serve un’azione sinergica del sistema produttivo e il mondo della grande distribuzione. Coop Alleanza 3.0, oggi, dà dimostrazione di essere parte attiva nel trovare e attuare soluzioni idonee e concrete per valorizzare i nostri prodotti e provare a sostenere le aziende, vessate da costi di produzione spesso non sostenibili e speculazioni deleterie per la loro sopravvivenza. Ognuno deve fare la propria parte, rispettando in primis gli accordi presi e un costo standard delle materie prime. È necessario innescare meccanismi virtuosi, attraverso, per esempio, riduzioni di accise e iva, istituzioni di fondi di credito d’imposta e costruzioni di politiche comunitarie adeguate, anche di promozione e valorizzazione. Servono regole certe e l’impegno di ciascun attore della filiera. Faccio mio il motto di Legacoop Puglia, in questo momento storico più che mai: da soli non c’è storia. Possiamo risalire la china ma solo insieme e coesi, dando a tutto il settore lattiero caseario garanzie di sviluppo e forza nel medio lungo periodo”.

Legacoop Puglia e Coop Alleanza 3.0 hanno raccolto le istanze della filiera del latte di cui si è fatta portavoce da tempo la Regione Puglia, elaborando delle risposte concrete che i consumatori possono toccare con mano. Infatti, da oggi sono evidenziati con una comunicazione apposita, prodotti Dop fatti in Puglia con latte 100% pugliese. La valorizzazione anche visuale di questa filiera tradizionale è presente negli undici negozi di Coop Alleanza 3.0 in Puglia: a Bari negli ipercoop di Japigia, Santa Caterina e Bari Pasteur e nel supermercato di via Fanelli; negli ipercoop di Foggia, Andria, Barletta, Molfetta, Brindisi, Lecce e Taranto.

E’, dunque, tempo di sinergie, tra tutti gli attori della filiera con il sostegno indispensabile della Regione Puglia. Dello stesso parere il presidente di Legacoop Puglia Rollo che ha ribadito quanto l’aggregazione sia un “valore aggiunto, ancor più nei momenti di difficoltà, come quello che attraversa il settore agricolo pugliese oggi. Se vogliamo salvare – ha proseguito – e far crescere l’agricoltura dobbiamo agire nel perimetro delle filiere, come anche la Regione Puglia ci richiede. Dobbiamo imparare a pensare in termini di filiera, mettendo in comunicazione tutte le categorie che ne fanno parte”. Il sistema cooperativo ha messo a disposizione un’impresa del territorio come Coop Alleanza 3.0 per sostenere il latte del territorio, che vuol dire sostenere gli allevatori, ma anche i produttori, i trasformatori, i distributori e perché no, anche i consumatori a cui spetta l’ultima parola”.

Coop Alleanza 3.0, come ha spiegato la consigliera di Zona soci della Cooperativa Fanelli, con il suo progetto legato alla valorizzazione della filiera latte “concretizza la nostra visione di un mercato più giusto in cui partecipiamo in collaborazione con la Regione allo sviluppo della filiera del latte pugliese incrementandone l’utilizzo nelle produzioni casearie fornite a Coop Alleanza 3.0. Basti pensare che solo lo scorso anno la Cooperativa ha acquistato da 200 fornitori pugliesi della filiera agroalimentare prodotti per un valore complessivo di oltre 65 milioni di euro. Puntare sulle filiere territoriali è quindi una scelta naturale e di responsabilità per Coop Alleanza 3.0, un modo di fare impresa armonico con i principi di sostenibilità economica, sociale e ambientale”.