La provincia di Foggia nella morsa della neve, viabilità in tilt. Situazione più grave sui Monti Dauni

A Celle di San Vito una famiglia di Cerignola è rimasta bloccata con la propria auto su una strada interna. Necessario l’intervento di Vigili del Fuoco e volontari della Protezione Civile

La provincia di Foggia nella morsa della neve. Dal Gargano ai Monti dauni nevica ininterrottamente da questa mattina e la coltre bianca ha superato i 30 centimetri in diverse località. La situazione più grave sui Monti Dauni. A Celle di San Vito una famiglia di Cerignola è rimasta bloccata con la propria auto su una strada interna nei pressi del monte San Vito a 1000 metri di quota. Sono dovuti intervenire alcune squadre dei Vigili del Fuoco e volontari della Protezione Civile per liberare l’auto dalla neve e soccorrere i malcapitati. Nonostante i mezzi spalaneve della Provincia sono all’opera dalle prime ore della giornata, sono diverse le arterie impercorribili o al meglio transitabili solo con equipaggiamento invernale.

Il peso della neve ha fatto cadere alcuni alberi sulla sp 528 tra Vico del Gargano e la Foresta Umbra che al momento resta bloccata. Problemi vengono segnalati anche sulla sp 129 Biccari-Roseto Valfortore dove nevica abbondantemente e gli accumuli di neve sono consistenti. Disagi sulla provinciale 91TER che collega Deliceto ad Accadia: in alcuni punti le bufere di neve in atto hanno formato cumuli che superano il metro di altezza. C’è tanta neve anche sulla sp 128 che da Faeto conduce a Castelfranco in Miscano (Bn), si consiglia di non percorrerla almeno fino a domani. Vengono segnalati problemi sulla strada che collega Motta Montecorvino a San Marco la Catola, Celenza e Carlantino.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui



In questo articolo: