La città di Troia pronta ad accogliere decine di ucraini: “Abbiamo il dovere di farlo”. In arrivo donne, bambini e anziani

Il sindaco Cavalieri: “Abbiamo allestito un primo punto di accoglienza nell’Ostello del Cammino, a San Domenico, e previsto anche altre soluzioni in caso di bisogno. Sono emozionato”

“Carissimi concittadini, mercoledì prossimo accoglieremo alcune decine di rifugiati ucraini. Arriveranno a Troia a bordo di un bus da 52 posti noleggiato dall’amministrazione comunale”. Lo annuncia il sindaco Leonardo Cavalieri. “La partenza è in programma per l’alba di lunedì mattina direzione Medyka, in Polonia al confine con l’Ucraina. È uno dei punti in cui arrivano migliaia di ucraini in fuga dalla guerra. A bordo ci sarà una piccola delegazione del Comune di Troia, il consigliere comunale, Urbano Di Pierro e un volontario, Emilio Curiale.
Nel viaggio di andata trasporteremo anche tutti i viveri, le coperte e i generi di prima necessità raccolti in queste ore, grazie alla generosità di tanti cittadini e all’impegno del Tur27. Saranno stivati nel bus e consegnati alle organizzazioni umanitarie che stanno operando nella zona di confine con l’Ucraina. Abbiamo organizzato questo viaggio in pochissime ore”.

Leonardo Cavalieri

“Non è stato semplice – prosegue Cavalieri -: decine di telefonate, permessi, impegni di spesa, contatti, non semplici, con i volontari italiani impegnati in una gigantesca operazione umanitaria. Non vi nascondo che sono emozionato. Questa è un’operazione che abbiamo il dovere di fare. Siamo inermi di fronte alla guerra, ma non possiamo restare immobili ad osservare la sofferenza e il dolore. È nostro dovere di cittadini, oltre che di cristiani. Accoglieremo gente che ha perso tutto. Accoglieremo bambini, donne, anziani. Per loro abbiamo allestito un primo punto di accoglienza nell’Ostello del Cammino, a San Domenico, e previsto anche altre soluzioni in caso di bisogno. Io so che questa è la cosa giusta da fare, perché è l’unica cosa possibile da fare. L’unica azione umana. So che tutta la comunità troiana sarà al fianco di questa gente che arriva carica di dolore, in cerca solo di pace. Restiamo uniti”.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui



In questo articolo: