Covid, in Italia 143.898 nuovi casi e 378 morti. Calano ancora ricoveri (-57) e terapie intensive (-15)

Continua la discesa della curva dei contagi in Italia: il bollettino Covid di oggi segnala 144mila nuovi casi, 30mila in meno rispetto a 7 giorni fa, su poco più di un milione di tamponi. Scende, dunque, il tasso di positività. Ancora alti i morti, 378 nelle ultime 24 ore. Sono positivi, però, i dati ministero della Salute sulla pressione ospedaliera che vedono ricoveri e terapie intensive in calo per il terzo giorno consecutivo. Anche l’incidenza a livello nazionale è in lieve diminuzione e, come evidenziato dal monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità, l’indice Rt è tornato a scendere sotto la soglia epidemica.

Omicron 2 è arrivato in Italia: due casi San Martino di Genova

Oggi è anche il giorno decisivo per la nuova mappa delle zone, forse l’ultima stando alle dichiarazioni di Andrea Costa. Ma non ci saranno novità: “Oggi non firmo nessuna ordinanza: nessuna Regione cambia colore, non succedeva da tante settimane”, ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza.

Verso nuove regole a scuola: con Dad niente quarantena

Il bollettino Covid di oggi 28 gennaio

Diminuiscono i nuovi casi di Covid in Italia: nelle ultime 24 ore sono stati 143.898, in calo rispetto ai 155.697 di ieri e, soprattutto, ai 179mila di venerdì scorso. Con 1.051.288 tamponi effettuati, il tasso di positività scende al 13,7% (-1,3%). I morti sono 378 per un totale di 145.537 morti da inizio pandemia. Diminuisce ancora la pressione sugli ospedali: i ricoveri ordinari sono 19.796 (-57 rispetto a ieri), mentre i pazienti in terapia intensivascendono a 1.630 (-15, con 126 ingressi del giorno). La regione con il maggior numero di nuovi casi è la Lombardia, seguita da Emilia Romagna, Veneto, Lazio e Campania. I casi totali da inizio pandemia salgono a 10.683.948. I dimessi/guariti sono 181.594 in più di ieri, mentre gli attualmente positivi sono 2.668.828 (-37.625), di cui 2.647.402 in isolamento domiciliare.

I dati del 27 gennaio: giù contagi e ricoveri, ma 389 morti

Regioni / Lombardia

Con 175.870 sono 21.329 i nuovi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con un tasso di positività in calo al 12,1% (ieri 13,9%). Scende anche il numero dei ricoverati, che sono 252 in terapia intensiva (due meno di ieri) e 3.164 negli altri reparti (-100). Sono 77 i decessi che portano il totale delle vittime a 36.958 da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati segnalati 6.522 casi (di cui 2.371 in città), a Bergamo 1.950, a Brescia 2.940, a Como 1.277, a Cremona 865, a Lecco 509, a Lodi 408, a Mantova 1.072, a Monza 1.849, a Pavia 1.152, a Sondrio 295 e a Varese 1.860.

Emilia-Romagna

Con i nuovi positivi di oggi l’Emilia-Romagna supera il milione di cittadini contagiati da inizio pandemia. I nuovi casi sono 16.941 su 87mila tamponi. I ricoveri in regione sono stabili ma si contano altri 30 decessi. I pazienti nelle terapie intensive sono 147 (-2), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid sono 2.611 (+1). I malati effettivi sono 382.007 (-18.882), il 99,2% in isolamento domiciliare.

Veneto

Continua a flettere la curva di crescita dei contagi Covid in Veneto. Nelle ultime 24 ore sono stati 16.518 i nuovi positivi scoperti. Si registrano però altre 31 vittime: il totale dei morti dall’inizio della pandemia sale a 13.097. Calano gli attualmente positivi in isolamento che sono 256.879 (-5.602). Diminuisce il numero dei ricoverati nelle aree mediche, 1.810 (-37), mentre tornano a crescere quelli nelle terapie intensive, 194 (+9).

Lazio

“Oggi nel Lazio, su 20.833 tamponi molecolari e 76.241 antigenici per un totale di 97.074 tamponi, si registrano 12.663 casi positivi. Sono 28 i decessi, 2.134 i ricoverati (+38), 207 le terapie intensive (+4) e 10.277 i nuovi guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 13%. I casi a Roma città sono a quota 6.661″. Lo ha comunicato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, sottolineando che “il Lazio resta in zona gialla“.

Campania

Sono 11.319 i positivi del giorno in Campania, rilevati a fronte di 79.198 test (53.944 antigenici e 25.254 molecolari) processati. Sono 8.464 i test antigenici e 2.855 i tamponi molecolari che hanno dato esito positivo. Sono 35 i decessi, 32 nelle ultime 48 ore e tre avvenuti in precedenza ma registrati ieri. I ricoverati in terapia intensiva sono 99, uno meno di ieri, mentre sono 1.387, lo stesso numero di ieri, i posti letto di degenza occupati.

Piemonte

Oggi la Regione Piemonte ha comunicato 10.979 nuovi casi di Covid, pari al 11.6% di 94.608 tamponi eseguiti (82.553 antigenici), e 14 decessi. Dei 10.979 nuovi casi gli asintomatici sono 8.621 (78,5%). Cala leggermente la pressione sugli ospedali: i ricoverati in terapia intensiva sono 132 (-5 rispetto a ieri), mentre i pazienti nei reparti ordinari scendono a 2.110 (-1). Le persone in isolamento domiciliare sono 154.300.

Toscana

In Toscana sono 10.528 i nuovi casi individuati nelle ultime 24 ore a fronte di 19.510 tamponi molecolari e 48.617 tamponi antigenici rapidi. Gli attualmente positivi sono 167.482, -3,1% rispetto a ieri. Tra questi i ricoverati sono 1.456 (22 in meno rispetto a ieri), di cui 116 in terapia intensiva (3 in meno). Si registrano 31 decessi: 19 uomini e 12 donne con un’età media di 82,4 anni.

Puglia

Scende dal 18,7 di ieri all’11,35% il tasso di positività in Puglia, dove su 69.159 test processati, 7.855 hanno dato esito positivo. Poco più di un terzo dei nuovi casi di contagio è stata rilevata in provincia di Bari (+2.370); seguono le province di Lecce, Foggia, Taranto, Bat e Brindisi. Nelle ultime 24 ore si registrano 13 morti che portano a 7.190 il totale dei decessi da inizio pandemia. Gli attualmente positivi sono 128.440: tra questi 731 (+33) sono ricoverati in area non critica e 65 (-1) in terapia intensiva.

Sicilia

Prosegue il trend in discesa dei casi in Sicilia. I nuovi positivi sono 7.100. Con 45.661 tamponi processati, il tasso di positività resta stabile al 15,5%. Il bollettino odierno si registrano 47 decessi. Aumentano gli attualmente positivi che sono 231.137 (+2.137). Sono in leggera risalita dei ricoveri nei reparti ordinari (1.456, +6), ma scendono i pazienti a 14 (-5) in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 230.115 persone.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 5.403 nuovi contagi: 1.429 su 11.067 tamponi molecolari effettuati con una percentuale di positività del 12,91% e 3.974 su 26.713 test rapidi antigenici (14,88%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 39, i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 484. Nella giornata odierna si registrano 7 decessi (4.458 in totale).

Marche

Sono 4.890 i positivi rilevati nell’ultima giornata nelle Marche, dove il tasso di incidenza scende in maniera decisa a 2576,72. I positivi rappresentano il 37,7% dei 12.962 tamponi diagnostici su 15.128 tamponi totali. Nelle terapie intensive ci sono 57 pazienti (come ieri), in semintensiva 72 (+1) e 232 (+2) nei reparti ordinari. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 10 vittime. Il bilancio dall’inizio della crisi pandemica è salito a 3.405 morti.

Liguria

In Liguria sono stati registrati 4.668 nuovi casi e altri 11 decessi. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 29.631 tamponi tra molecolari (5.167) e antigenici rapidi (24.464). Al momento sono 758 i pazienti Covid ricoverati in ospedale, uno più dì ieri, di cui 40 in terapia intensiva. Sono 61.183, invece, le persone attualmente positive, 1.599 meno dì ieri.

Abruzzo

Sono 3.102 i nuovi positivi rilevati oggi in Abruzzo, l’11,6% di 6.519 tamponi molecolari e 20.171 test antigenici. Il bilancio dei deceduti registra 7 morti e sale a 2.793 da inizio pandemia. Gli attualmente positivi sono 106.162 (+2.797 rispetto a ieri): 412 pazienti (-3) sono ricoverati in ospedale in area medica, 40 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 105.710 (+2.800 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

Alto Adige

L’Alto Adige registra 4 decessi e 2.241 nuovi casi. Da una decina di giorni non si registrava un numero così alto di vittime. Il numero complessivo dei decessi dall’inizio della pandemia sale così a 1.349. Gli ospedali registrano un aumento dei pazienti nei reparti ordinari (+7), mentre cala a 12 il numero di letti occupati in terapia intensiva (-2). Gli altoatesini in quarantena sono 34.202, mentre i guariti 2.745.

Le altre regioni

Diciotto decessi e 1.508 casi in Calabria. In Umbria si contano 1.936 nuovi positivi e 4 vittime. Quattro morti anche in Sardegna, dove crescono nettamente i ricoveri (+38) e sono 1.331 i nuovi casi. Meno di duemila casi e un morto in Trentino: sono 1.586 i positivi rilevati. Tre decessi e 1.139 contagi in Basilicata. In Molise 392 casi e due morti. Oltre trecento positivi (+344) anche in Valle D’Aosta dove si registra un decesso.



In questo articolo: