Clamoroso ribaltone, Zeman resta al Foggia e convince Canonico a trattenere Pavone

Schiarita dopo un faccia a faccia tra l’allenatore e il presidente e la mediazione di Sario Masi. “Rinnovato l’accordo per un ulteriore anno con il mister, il ds e tutto lo staff tecnico”

Clamoroso in casa Foggia. Zeman resta e pure Pavone! Il tecnico boemo, questo pomeriggio, non ha condotto l’allenamento del Foggia. L’allenatore ha raggiunto lo Zaccheria poco prima delle 18 e ha tenuto un summit di confronto con Canonico. Il faccia a faccia tra i due e la mediazione del vicepresidente Sario Masi hanno condotto ad una schiarita: il boemo ha scelto di continuare a guidare i rossoneri. Come condizione indispensabile per rimanere, però, Zeman ha chiesto il reintegro di Peppino Pavone. Canonico ha effettuato un dietrofront clamoroso e Pavone è stato nuovamente incaricato come direttore sportivo.

Il patron, dunque, sbanca il jackpot e raddoppia. Dopo la pace fatta tra il patron e il duo Pavone-Zeman, l’imprenditore barese ha rinnovato i contratti di Zeman e Pavone dando un segno tangibile alla piazza della bontà del suo progetto e mostrando di esser davvero pentito della scelta presa domenica al termine della sconfitta contro il Latina, quando aveva esonerato il ds.

Canonico e Pavone

La nota ufficiale del club

“Il Calcio Foggia 1920 rende noto di aver rinnovato l’accordo per un ulteriore anno con il mister Zeman, il direttore sportivo Pavone, e tutto lo staff tecnico. Il presidente Nicola Canonico commenta con soddisfazione ed entusiasmo questo nuovo accordo: ‘Siamo felici di aver trovato la giusta intesa e aver prolungato già da ora il rapporto con tutto lo staff tecnico che sancisce così la continuità del progetto Foggia’. Prosegue dunque all’unisono e incessantamente il lavoro di tutta la dirigenza rossonera per perseguire i più ambiziosi traguardi”.

Foto da sito Calcio Foggia



In questo articolo: