Agenzie vs scommesse online: tra bonus di benvenuto e lockdown, l’attuale modello puo’ funzionare nel lungo termine per le agenzie fisiche?

Bonus scommesse contro la pandemia. Il mercato risente della crisi ma gli operatori corrono ai ripari.

Il mercato delle scommesse sportive ha cambiato passo rispetto agli anni precedenti alla pandemia. Le differenze che riscontriamo non riguardano solo l’analisi del mercato in generale ma anche quello che sta succedendo ai principali operatori. 

Operatori che, giustamente, cercano di risalire la china grazie ai bonus offerti dai siti di scommesse (come quelli su sitiscommesse.com) che rappresentano un modo per accattivare nuovi e vecchi clienti. I bonus scommesse online sono, infatti, un punto di incontro tra appassionati e neofiti che, trovando l’offerta giusta, decidono di registrarsi con questo o quell’operatore. 

I migliori bonus scommesse, comunque, saranno sempre quelli che sapranno cogliere la giusta curiosità e che offriranno, in un lasso di tempo non tanto breve, la possibilità di giocare, inizialmente, con un certo entusiasmo e con una certa tranquillità che rispecchia anche la volontà di divertirsi e fidelizzarsi. 

Il mercato in generale perde clienti

Per quanto riguarda il settore scommesse sportive in generale possiamo prendere come riferimento il mese di settembre scorso. I dati che sono stati analizzati parlano di un 8,3% in meno rispetto al 2020 e di un 21,6% in meno rispetto a settembre 2019, quindi in pieno pre-Covid. 

Va tenuto conto, però, che nel settembre 2020 vennero giocate solo due giornate di Serie A mentre quest’anno se ne sono giocate quattro. Per questa ragione quell’8,3% andrebbe raddoppiato per comprendere il calo del mercato in maniera più adeguata. 

Il settore scommesse online funziona bene

Quando abbiamo parlato di bonus di benvenuto stavamo ragionando sul settore dell’online che sembra essere un salvagente rispetto al mercato delle scommesse fisiche in agenzia.

In questo caso c’è stata una crescita, a settembre 2021, del 29,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e del 32,2% rispetto al mese di settembre 2019. 

Come per il mercato in generale anche questi dati devono tenere conto delle partite di campionato di Serie A giocate quest’anno, quindi quel 29% andrebbe ribassato.  

Queste due situazioni (mercato fisico e online) hanno portato il mercato totale del betting italiano a segnare un 16,4% in più rispetto al 2020 e a un 11,8% in più rispetto a settembre 2019. 

La pandemia (come possiamo notare con la vasta operazione governativa nei confronti della terza dose) non è finita e il mercato dell’online, da poco scoperto, avrà un percorso certamente positivo. 

I grandi operatori: impatto Covid e numeri migliori

Se parliamo di grandi operatori nel settore scommesse parliamo, sempre e comunque, di scommesse regolamentate dall’ADM (Agenzia Dogane e Monopoli). Con questa premessa possiamo notare differenze legate all’impatto del coronavirus anche, e soprattutto, sui grandi operatori.

Se parliamo di dati raccolti nelle agenzie i numeri migliori sono quelli di Snaitech e di Planetwin365. Entrambi i concessionari hanno accresciuto le quote di mercato negli ultimi due anni. Snaitech è passata dal 16,8% del 2019 al 17,5% del 2020 fino al 18,1 di settembre 2021. Planetwin365 è passato da 9,5% del 2019 al 9,7 del 2020 fino al 10,1% del 2021. 

Ottimi segnali di crescita sia per Lottomatica che per Sisal. La nuova Lottomatica ha avuto una bella crescita nel settore delle scommesse online. Infatti se nel 2019 il dato era dell’11,8% siamo saliti al 14,1% del settembre di quest’anno. Molto positiva anche Sisal che è passata dal 7,8% del 2019 all’11,5% del 2021. Bene anche Snaitech che passa dal 9,2% del 2019 all’11% del 2021. 

Se parliamo, però, di sport totale (quindi agenzie più online) la performance più positiva è stata quella di Sisal che passa dal 9,9% del 2019 all’11% nel 2020 fino al 12% nel 2021. 

Questi dati (che sono molto interessanti da tanti punti di vista) pongono tanti quesiti rispetto al futuro del mondo delle scommesse sportive. C’è chi pensa, infatti, che la chiusura forzata delle agenzie fisiche abbia cambiato il modo di vedere il mondo delle scommesse nella mente degli italiani che, scoprendo il mondo dell’online, hanno cambiato decisamente rotta preferendo la comodità della scommessa da casa propria o sul proprio cellulare. Se qualcosa cambierà certamente porterà a una maggiore condivisione dei due mondi che, parallelamente, costituiranno il mercato delle scommesse totale di cui già stiamo parlando e che stiamo analizzando nell’ultimo anno.