“Gravi accuse e calunnie”, si dimette assessore ai lavori pubblici di San Giovanni Rotondo

Il sindaco Michele Crisetti, insieme alle forze politiche che compongono la maggioranza di San Giovanni Rotondo (Partito Democratico, San Giovanni Rotondo Popolare, Riformisti e Res), a seguito delle dimissioni dell’Assessore ai Lavori Pubblici Pasquale Chindamo,scaturite dalle “gravi accuse e calunnie subite durante il percorso fino ad ora condotto presso questo Ente e che lo hanno portato a prendere questa sofferta decisione perché leso nella dignità che lo ha sempre contraddistinto, esprimono a lui massima solidarietà e vicinanza”.

”Pasquale si è sempre speso a favore dell’intera comunità di San Giovanni Rotondo – scrivono in una nota –, lavorando instancabilmente e senza mai risparmiarsi tutti i giorni, prendendo a cuore, con celerità e disponibilità, le problematiche presentategli da ogni cittadino che a lui si sia mai rivolto, spesso mettendo da parte la sua famiglia e il suo lavoro come professionista. È chiaramente visibile e sotto gli occhi di tutti quanto da lui realizzato nel totale interesse della nostra città.

Auspichiamo che Pasquale ritorni presto a far parte della nostra squadra di lavoro, in quanto il serio impegno che lo ha sempre contraddistinto, la sua tenacia e l’affetto incondizionato che lo lega alla nostra comunità, pur non essendo lui nativo di San Giovanni Rotondo, rendono per noi tutti la sua presenza fondamentale e determinante nella prosecuzione degli obiettivi di questa amministrazione”.