“Piazza Mercato diventi l’agorà di noi ragazzi”. La proposta dei giovani democratici per il centro storico di Foggia

L’idea è quella di rivitalizzare i due gabbiotti per realizzarne da un lato dei bagni pubblici e dell’altro un infopoint con piccola biblioteca per studenti e studentesse da gestire autonomamente

Vivono Piazza Mercato di notte come i loro coetanei i Giovani Democratici di Foggia, ma hanno già interloquito con il neo assessore all’Urbanistica Scarano e hanno protocollato la loro proposta. L’idea è quella di rivitalizzare i due gabbiotti per realizzarne da un lato dei bagni pubblici e dell’altro un infopoint con piccola biblioteca per studenti e studentesse da gestire autonomamente. Questa mattina proprio dove un tempo c’era il mercato e poi il trenino che ha distrutto il luogo storico, Gabriele Cela segretario dei Gd a Foggia insieme a due suoi compagni ha ribadito questa volontà a l’Immediato. I giovani conoscono l’attivazione dal basso di Petronilla e suo fratello Pino Vaccariello e sono disposti a collaborare, a portare nuove prassi.

“Prima del lockdown piazza mercato rappresentava un luogo d’incontro per tanti ragazzi, ma negli ultimi tempi era priva di servizi e con scarsa illuminazione. I GD desiderano proporre soluzioni per migliorare l’attuale stato dei luoghi. A Foggia sono davvero pochi i bagni pubblici, vorremmo proporre come Giovani Democratici Foggia la riapertura del bagno di piazza mercato al fine di renderlo fruibile al pubblico, anche previo pagamento di una somma irrisoria, che permetterebbe di sostenere i costi di pulizia. Sarebbe questa una soluzione gradita anche ai commercianti che lamentano di trovare sporcizia davanti ai loro esercizi dopo il sabato sera. Di fronte al bagno pubblico era presente un infopoint per informazioni turistiche, successivamente utilizzato per organizzare le assemblee studentesche.

Da un po’ di tempo è chiuso e utilizzato come deposito. Proponiamo di farlo diventare un’aula “autogestita” dai ragazzi come sala studio, biblioteca studentesca o luogo per le assemblee, insomma un luogo a disposizione di noi ragazzi e della cultura. Piazza Mercato adesso non è agibile a causa delle restrizioni covid, ma un giorno tornerà ad essere frequentata da tanti ragazzi, vorremmo portare all’attenzione di tutti queste proposte per non arrivare impreparati a quel giorno”.