“La Regione ha cambiato le carte in tavola. Noi vogliamo solo sfamare le nostre famiglie”. Ristoratori foggiani protestano in Camera di Commercio

“Non siamo delinquenti, vogliamo solo parlare con esponenti della Regione per chiedere perché sono stati adottati criteri diversi da quelli delle trattative dello scorso 9 dicembre”

“Siamo qui per rappresentare un disagio creato dalla Regione Puglia”. Lo affermano ai nostri microfoni i ristoratori che stamattina hanno protestato davanti alla Camera di Commercio di Foggia. “Secondo noi c’è stato un fraudolento accordo con parti estranee a noi. Quei famosi rimborsi promessi per il periodo tra il 7 e il 14 dicembre, quando ci hanno fatto approvvigionare per poi farci chiudere di nuovo, sarà impossibile ottenerlo. Hanno cambiato alcuni criteri. A noi serve denaro per far mangiare le nostre famiglie e lo diciamo a gran voce protestando oggi pacificamente. Non siamo delinquenti, vogliamo solo parlare con esponenti della Regione per chiedere perché sono stati adottati criteri diversi da quelli delle trattative dello scorso 9 dicembre”.



In questo articolo:


Change privacy settings