Microcriminalità a San Severo, scorribande con scooter senza targa in centro storico. “Balordi sembrano i padroni del nostro territorio”

La deputata sanseverese del Movimento 5 Stelle Carla Giuliano a mezzo di una nota indirizzata al Prefetto e al Questore di Foggia ha espresso la propria preoccupazione per i gravi atti di microcriminalità che avvengono nel centro storico e nella limitrofa zona commerciale della città di San Severo.
Infatti, nonostante l’incessante lavoro svolto da tutte le forze di Polizia della città, sono emersi gravi episodi che si ripetono soprattutto in tali zone cittadine nelle ore notturne. Proprio le caratteristiche delle aree coinvolte dal fenomeno e l’utilizzo di ciclomotori privi di targa impediscono spesso agli operatori di Polizia di poter bloccare tali delinquenti, che invece sfrecciano a elevatissima velocità anche sui marciapiedi e nelle aree pedonali.

Giuliano ha precisato: “Non possiamo consentire a tali balordi di comportarsi come se fossero i padroni del nostro territorio a discapito della incolumità e della libertà della gente perbene di San Severo, che costituisce la stragrande maggioranza della popolazione. Non è tollerabile che le famiglie debbano temere di passeggiare con i propri bambini per non rischiare di essere investite o peggio aggrediti alla prima legittima rimostranza, così come purtroppo spesso è accaduto. Per questo motivo ed in vista dell’approssimarsi della stagione più mite, ho espressamente richiesto di valutare l’utilizzo della Squadra Falchi della Questura di Foggia”. Infatti, il personale di questa specifica Sezione opera in borghese e in coppia a bordo di normali motoveicoli che possono ben intervenire anche nei reticoli viari dei centri storici, così come in particolare insegna l’esperienza partenopea.

La parlamentare ha poi aggiunto: “Ho anche interloquito telefonicamente con il Questore Paolo Sirna in merito alla mia richiesta e ai ripetuti episodi di danneggiamento e furti notturni ai danni di esercizi commerciali con la tecnica delle ‘spaccate’, il quale mi ha garantito la massima attenzione per la situazione di San Severo, attenzione che, in effetti, non è mai mancata e che ha portato a tantissimi risultati eccellenti”.  “Tuttavia, anche questa problematica da me già in precedenza portata all’attenzione del Prefetto Raffaele Grassi, che pure si è sempre mostrato puntuale e disponibile – e che ringrazio per il lavoro che sta svolgendo insieme al Questore sul nostro territorio – deve necessariamente essere risolta. Auspico, inoltre, che nella imminente assegnazione di nuove risorse in arrivo dal Ministero, l’organico del Commissariato di San Severo possa essere incrementato. Sono fiduciosa e certa che a breve anche su questo fronte riscontreremo dei risultati”.





Change privacy settings