Virus, Lopalco: “Accelerare su vaccini AstraZeneca. Solo così avremo dosi a sufficienza”. Prosegue campagna in Puglia

L’assessore alla Sanità: “L’obiettivo è raggiungere il 70% delle somministrazioni entro domani. Visto il basso numero di dosi che stanno arrivando è inutile accelerare”

“Procedono bene” le vaccinazioni in Puglia. “Abbiamo somministrato circa un terzo delle dosi ricevute”. Queste le parole dell’assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco. “Secondo le indicazioni del commissario Arcuri, un terzo dei vaccini a disposizione lo dobbiamo tenere da parte per avere a disposizione una quota di riserva per assicurare il richiamo a 21 giorni di chi è stato già vaccinato. L’obiettivo quindi è raggiungere il 70% delle somministrazioni entro domani. Visto il basso numero di dosi che stanno arrivando è inutile accelerare. In questo momento – spiega – stiamo anche testando l’organizzazione, i vaccini li stiamo facendo solamente con le nostre forze, con i nostri dipendenti”.

Poi aggiunge: “Spero che Ema acceleri il processo di autorizzazione dei vaccini AstraZeneca. In quel momento saremo sicuri di avere in Italia un quantitativo di vaccino anti Covid sufficiente”. Secondo Lopalco “è una buona notizia quella di una vicina autorizzazione del vaccino di Moderna ma l’Italia ha opzionato poche dosi”.

Infine, in una nota stampa Lopalco ha fatto il punto sui numeri delle vaccinazioni: “In Puglia abbiamo superato le 10.800 dosi di vaccino anticovid già somministrate. Solo nella giornata di oggi sono state effettuate oltre 4mila vaccinazioni. Sono numeri che danno il senso del grande lavoro portato avanti nelle decine di postazioni impegnate in tutta la regione nelle attività di vaccinazione del personale sanitario e degli ospiti e operatori delle Rsa. Si lavora dalla mattina alla sera per garantire la massima copertura”.





Change privacy settings