“Cagatona comunista”, intimidazione in Consiglio comunale a San Nicandro Garganico. Anpi: “Vicini ad Arcangela Tardio, inqualificabile atto di un consigliere Lega”

“A nome dell’Anpi di Capitanata e mio personale esprimo la più forte e affettuosa solidarietà  e vicinanza ad Arcangela Tardio, nostra vicepresidente provinciale. fatta oggetto nel corso di una seduta del consiglio comunale di San Nicandro Garganico di un inqualificabile e odioso atto di intimidazione da parte di un consigliere comunale della Lega, già noto per i suoi discutibili comportamenti, che nell’esercizio delle sue funzioni si contraddistingue per la sua reiterata condotta improntata a violenza verbale, accompagnata da una subcultura fascioleghista”. Lo dichiara il presidente provinciale Anpi, Michele Galante.

Secondo la ricostruzione, la consigliera di sinistra “da sempre impegnata anima e cuore nel sociale e nel sostegno a donne, anziani e sfruttati”, sarebbe stata oggetto di frasi offensive pronunciate dal collega leghista Costantino Valentino Sassano, arrestato qualche tempo fa per porto abusivo di armi. Tutto questo a pochi giorni dalla giornata nazionale contro la violenza sulle donne. “Condotta incompatibile con  le regole della democrazia, che dovrebbe essere stigmatizzata – senza se e senza ma – dai responsabili istituzionali (sindaco e presidente del consiglio) di San Nicandro Garganico e da tutte quelle forze che sono interessate ad avere un confronto serio e sereno nell’interesse della cittadinanza sannicandrese – prosegue -. Non saranno questi attacchi a fermare l’attività coraggiosa di Arcangela Tardio, alla quale inviamo un grande abbraccio. Chiediamo a tutte le autorità preposte di perseguire questi comportamenti che avvelenano la vita amministrativa di una comunità  che, al contrario, avrebbe bisogno di solidarietà, unità e nuova attenzione”.

“Arcangela Tardio è una grande donna e un esempio di militanza politica, passione civica e impegno istituzionale – ha commentato il segretario provinciale del Pd, Lia Azzarone -. Offenderla volgarmente in Consiglio comunale è un atto vile compiuto da un uomo (!) vile che non è degno di rappresentare anche solo una parte della comunità di San Nicandro Garganico. Ad Arcangela va tutta la solidarietà e l’affetto della comunità del Partito Democratico di Capitanata. Solidarietà a cui mi auguro vorrà unirsi il sindaco e tutto il Consiglio comunale di San Nicandro Garganico”.