La violenza in casa non va in lockdown, a Foggia aumento di casi. Il Cav “Carmela Morlino” potenzia il servizio di consulenza telefonica

“Dire basta non basta. Insieme contro la violenza”. È questo lo slogan della campagna video, in atto, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ogni anno ricorre il 25 novembre

“Dire basta non basta. Insieme contro la violenza”. È questo lo slogan della campagna video, in atto, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ogni anno ricorre il 25 novembre.
La violenza sulle donne è un dramma che nessuna società civile riesce, ancora, a debellare. È sintomo di una cultura che rifiuta l’ideale di donna libera, emancipata, autonoma. Purtroppo, sono ancora tante le storie di violenza – domestica, psicologica, fisica, economica – che, quotidianamente, vengono perpetrate ai danni delle mogli, madri, compagne, fidanzate. I “mostri” sono quegli stessi uomini che dicono di amare, ma che in realtà attuano un processo di cosificazione della donna, considerata come possesso. Ecco perché occorre, con forza, un repentino cambiamento culturale e sociale.

Anche nel capoluogo dauno, attraverso il Centro Antiviolenza “Carmela Morlino” dell’Ambito Territoriale di Foggia, è stata avviata la campagna social di sensibilizzazione della cittadinanza. Purtroppo, la violenza non è andata in lockdown. Anzi, i dati riguardanti il periodo marzo – maggio 2020 sono allarmanti sia a livello nazionale sia nel nostro territorio. Si è registrato un incremento del +80% di richieste d’aiuto al numero verde dedicato (800-180903). Le condizioni di ristrettezza, per motivi sanitari, hanno acuito le problematiche rispetto alla violenza domestica. C’è un aspetto preoccupante: anche se sono aumentate le richieste d’aiuto, non sono aumentate le denunce. Le donne hanno paura, temono per l’incolumità dei loro figli e delle famiglie. Ecco perché è importante ribadire che lo Stato c’è ed è vicino a chi è vittima di violenza attraverso i Centri Antiviolenza e le Forze dell’ordine. In particolare, nella nostra città è importante l’impegno quotidiano e l’enorme abnegazione delle operatrici del Centro Antiviolenza “Carmela Morlino” dell’Ambito Territoriale di Foggia che accolgono e sostengono chi scappa dal suo aguzzino. Le operatrici sono disponibili h24 e, in questo periodo di emergenza, hanno adattato ed incrementato il servizio di consulenza telefonica. Le donne devono sapere che non sono sole, che per uscire dal loro dramma devono denunciare e che un’altra vita è possibile.

Tutti coloro che lo vorranno possono partecipare alla campagna in atto attraverso la realizzazione di un piccolo video dove dovrà essere recitata la frase “Dire basta non basta. Insieme contro la violenza”. Lo stesso dovrà poi essere inviato al numero di cellulare 3240431116. Insieme, mettiamo fine a questo dramma.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings