“Noi chiudiamo i locali ma la gente continua a stare per strada. E i controlli?”, la denuncia da Piazza Mercato. Intanto, in città i ristoratori cercano di reinventarsi

Il titolare di un’attività si sfoga sui social: “Non sapete far rispettare le regole, questa è la verità. E a farne le spese siamo solo noi”. Riorganizzazione generale per asporto e consegne a domicilio

“Noi abbiamo chiuso le nostre attività ma la gente continua a stare per strada. Fateci capire a che cosa serve se poi non ci sono controlli. Non sapete far rispettare le regole, questa è la verità. E a farne le spese siamo solo noi”. Così il titolare di un’attività del centro storico di Foggia che la scorsa sera, attorno alle ore 00:40, ha documentato l’assembramento di persone in piazza Mercato. Non rispettata, dunque, la recente ordinanza di Landella che vieta lo stazionamento per le persone, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, dalle ore 21 e fino alle ore 2 del giorno successivo in alcune zone della città tra cui proprio piazza Mercato.

Intanto, i titolari delle attività di ristorazione foggiana si stanno riorganizzando, nel rispetto delle indicazioni contenute nell’ultimo Dpcm firmato dal premier Conte il 24 ottobre. Artesian Grill, pub della movida in via De Petra ha scritto un messaggio social ai propri clienti: “A causa delle restrizioni del nuovo Dpcm siamo costretti a chiudere… per questo vi invitiamo a prenotare un tavolo per stasera, in modo tale da salutarci con un’ultima cena. Per ringraziarvi della solidarietà dimostrataci, solo per oggi da Artesian Grill tutte le birre sono offerte, in omaggio con la vostra consumazione”.

“Mareria”, invece, apre a pranzo, tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle 12:30 alle 14:30; attivi anche i servizi di asporto e di consegna a domicilio.

Da lunedì 26 ottobre e fino a nuove disposizioni, il noto ristorante giapponese “Sometimes” sarà operativo con take away e delivery. Il menu per gli amanti del sushi sarà disponibile nelle storie social del locale di via Mandara.



In questo articolo:


Change privacy settings