Coronavirus: morto operatore del 118 nel Foggiano, aveva 53 anni. Era stato trasferito a Casa Sollievo in condizioni molto gravi

In servizio alla postazione di Bovino. Dopo ben 4 tamponi negativi era stato ricoverato per alcune secrezioni polmonari poi la scoperta della positività al Covid. Si era aggravato in pochi giorni

Un morto in provincia di Foggia nel bollettino Covid diffuso oggi dalla Regione Puglia. La vittima è un operatore del 118, di 53 anni, Matteo Pompilio in servizio alla postazione di Bovino. Dopo ben 4 tamponi negativi era stato ricoverato per alcune secrezioni polmonari ed è in questa circostanza che sarebbe emersa la positività al Covid. Le sue condizioni si sono aggravate, quindi è stato trasferito in rianimazione a Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo. Non è stato chiarito se possa aver contratto il virus durante il suo lavoro di soccorritore.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: