Evasione aggravata e con più persone, altra ordinanza a carico dell’ex latitante Cristoforo Aghilar

Notificata in carcere dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Foggia, con la collaborazione della Polizia Penitenziaria, la nuova ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Foggia – su richiesta della locale Procura della Repubblica – nei confronti del noto Cristoforo Aghilar, classe 1983.

Dopo il relativo arresto del 29 luglio 2020, avvenuto in piena notte a Minervino Murge (Bat), in un imponente blitz condotto dai militari dell’Arma dopo quasi 5 mesi di serrate indagini e ricerche, il Tribunale di Trani, competente per territorio per tale misura precautelare, aveva convalidato il provvedimento. Successivamente, per competenza, il fascicolo processuale era poi ritornato a Foggia, dove la procura aveva poi avanzato apposita richiesta di misura cautelare. Il gip di Foggia ha quindi accolto il tutto, emettendo una propria ordinanza di custodia in carcere eseguita così dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Foggia, confermando la rubricazione del delitto di evasione aggravata dall’effrazione e dalla riunione di più persone.



In questo articolo:


Change privacy settings