Dopo 4 mesi torna il Mercato del Venerdì, tante le novità. Soddisfatti gli ambulanti: “Ma qualche miglioramento è necessario”

300 le bancarelle, via tutti gli abusivi e un’unica zona per le 4 aree di vendita: tessile, alimentari, oggettistica e illuminotecnica e mercatino delle pulci, le famose “pezze americane”

Grande entusiasmo per la prima volta del mercato del Venerdì dopo i lunghi mesi di inattività da pandemia. L’organizzazione del nuovo assetto antiassembramento è poderosa, con più pattuglie dei vigili urbani e l’ausilio delle altre forze dell’ordine con un addetto con termoscanner e conta persone all’ingresso.
300 le bancarelle, via tutti gli abusivi e un’unica zona per le 4 aree di vendita: tessile, alimentari, oggettistica e illuminotecnica e mercatino delle pulci, le famose “pezze americane”.
Proprio gli indumenti usati hanno vista stravolta la loro collocazione passando in coda, ma gli ambulanti appaiono soddisfatti del nuovo posizionamento. Alcuni lo ritengono addirittura migliore rispetto al precedente che era del tutto esterno al resto del mercato.

Ilarità e gioia tra i venditori. “Avevamo fatto la pancia a star fermi”, mostrano due ambulanti di Andria alzando la maglietta.
“Finalmente torna il mercato, avevamo da dare tanti piccoli acquisti, qui si risparmia”, dice una donna mentre sceglie i costumi vol figlio.
Positivo l’approccio del rappresentante Fabio Lo Mele di Confcommercio: “L’amministrazione ha fatto un buon lavoro, ci sono ancora tanti miglioramenti sul tavolo”.
È allo studio la realizzazione di un percorso ombreggiato che renda più facile lo spostamento dei clienti in una area mercatale forse un po’ troppo larga per il numero di bancarelle.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo:


Change privacy settings