“Forse è meglio stare con gli animali che con le persone”. La lezione sul razzismo di Michele Totaro, pastore social del Gargano

E su Facebook cita il grande Mandela: “Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono”

“Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare, possono anche imparare ad amare, perché l’amore, per il cuore umano, è più naturale dell’odio”. Nelson Mandela; #blacklivesmatter. Così Michele Totaro, pastore social di Monte Sant’Angelo, ha affrontato con la sua solita schiettezza, il tema del razzismo. Su Facebook ha postato la frase del grande Mandela, corredata da un video nel quale abbraccia due caprette, una bianca e l’altra nera. Il suo filmato, pubblicato online, ha già ottenuto centinaia di interazioni.

“Vi faccio un esempio stupido, questi due capretti sono nati qua e stanno crescendo insieme. Condividono lo stesso cibo e la stessa stalla. Stanno tranquilli, non come molti esseri umani. Allora forse è meglio starsene con gli animali piuttosto che con le persone”.



In questo articolo:


Change privacy settings