Coronavirus: anziano di Peschici morto, la figlia era stata in Germania. Quarantena per l’equipaggio del 118

L”uomo deceduto era un operaio in pensione, “con importanti patologie di base”. Era stato trasferito a San Giovanni Rotondo a bordo dell’elisoccorso. Isolati tutti i contatti stretti

Si lavora alacremente per risalire agli ultimi giorni di vita del 76enne peschiciano morto ieri sera nel reparto Geriatria di Casa Sollievo della Sofferenza. L’anziano, un operaio in pensione, “con importanti patologie di base”, era stato trasferito da Peschici a San Giovanni Rotondo a bordo dell’elisoccorso. È scattata la quarantena precauzionale per l’equipaggio del 118 che lo aveva trasportato in ospedale.

I figli dell’uomo vivono tra la Germania e Peschici, e proprio una delle figlie era stata recentemente in terra tedesca per una visita ad alcuni familiari. Poi il ritorno sul Gargano, circa quindi giorni fa.
A causa del decesso del 76enne, il Dipartimento di Prevenzione della Asl di Foggia, come da protocollo regionale, ha attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche provvedendo a isolare tutti i contatti stretti.
Ieri sera, la Regione Puglia ha confermato la presenza di un altro caso positivo in provincia di Foggia. Sono ora 19 i contagiati in tutto il territorio pugliese.


In questo articolo:


Change privacy settings