Gargano, armi e droga in un casolare: nei guai un uomo e i suoi figli. Sequestri dei militari a San Marco in Lamis

Una pistola è stata sottoposta a sequestro per i successivi accertamenti e la sostanza stupefacente inviata presso la Sezione Investigazioni Scientifiche L.A.S.S. del Comando

I carabinieri di San Marco in Lamis, coadiuvati dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Puglia” e del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno, nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Provinciale Carabinieri, hanno setacciato le campagne e i casolari di quel comune. In particolare, in contrada “Sambuchello”, agro del comune di San Marco in Lamis, nelle adiacenze di un’abitazione, occultata sotto alcune lamiere veniva trovata una pistola semiautomatica perfettamente funzionante e ottimamente conservata con annesse munizioni.

Poco distante dal ritrovamento dell’arma, occultata sotto alcuni materiali di risulta, veniva rinvenuta una busta in cellophane contenente 330 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana. 

Il tutto veniva sequestrato a carico di un 50enne, proprietario della casa rurale, e dei suoi due figli, entrambi residenti nel suddetto luogo. Lo stesso proprietario veniva, inoltre, denunciato poiché ritenuto responsabile del reato di furto di energia elettrica in quanto, durante le operazioni, si rilevavano anomalie e manipolazioni concernenti la fornitura elettrica del predetto immobile. In particolare, personale specializzato intervenuto sul posto a richiesta dei militari, verificava la sottrazione di energia elettrica con un danno economico pari a 7.200 euro, riferiti agli ultimi cinque anni.

La pistola è stata sottoposta a sequestro per i successivi accertamenti e la sostanza stupefacente inviata presso la Sezione Investigazioni Scientifiche L.A.S.S. del Comando Provinciale di Foggia per le analisi di laboratorio.





Change privacy settings