Il libro di Claudio Fava e le canzoni degli studenti-musicisti: giornata speciale per i ristretti del carcere di Foggia

Il CSV: “Ringraziamo la direzione, l’area trattamentale e la polizia penitenziaria per il supporto e l’organizzazione”

Grande partecipazione per l’incontro organizzato da LQS e CSV Foggia nel carcere di Foggia per la presentazione del libro “Il giuramento” di Claudio Fava, scrittore e giornalista, figlio di Pippo, intellettuale ucciso da Cosa Nostra nel 1984, nonché sceneggiatore del film “I cento passi”.

Fava, accompagnato dalla scorta, ha incontrato circa un centinaio di ristretti nel teatro della Cas Circondariale dove, per l’occasione, si è anche esibita la band studentesca “Le Pulsazioni” dell’Istituto Superiore “Pietro Giannone” di San Marco in Lamis. I giovanissimi musicisti, accompagnati dai loro docenti, hanno eseguito alcuni brani tra cui la canzone ufficiale del Premio, “Leggo QuINDI Sono”, scritta da Angelo Gualano e prodotta da “Beatitudo musicLab”. 

Il libro di Fava ripercorre il travaglio interiore di un uomo la cui coscienza fu duramente messa alla prova. Protagonista è, infatti, il professore Mario Carrara, uno dei dodici docenti che si rifiutarono di prestare giuramento al Duce. È un libro che tratta un periodo storico ben preciso, ma tragicamente attuale nei contenuti, nello spirito e nelle forme. 

Momenti di commozione per le toccanti recensioni presentate dai due lettori ristretti. Lib(e)ri dentro è un progetto realizzato dall’associazione LQS (Leggo quiINDI Sono) nell’ambito dell’avviso promozione del volontariato in carcere del CSV Foggia, con il sostegno della Fondazione Monti Uniti di Foggia. “Ringraziamo la direzione, l’area trattamentale e la polizia penitenziaria del carcere di Foggia – sottolineano dal CSV Foggia – per il supporto e l’organizzazione. Una collaborazione preziosa, per questa come per tutte le altre attività presentate dalle realtà del terzo settore”.



In questo articolo:


Change privacy settings