Milioni di euro (quasi tutti alla provincia di Foggia) per risolvere il dramma del dissesto idrogeologico. “Approvati 8 interventi”

Si tratta di un importo complessivo di 19.850.466,45 euro da finanziare con le risorse FSC 2014-2020 assegnate alla Regione Puglia per la realizzazione del Piano. L’annuncio di Piemontese

La Giunta regionale ha preso atto atto del programma di interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, per un importo complessivo di 19.850.466,45 euro da finanziare con le risorse FSC 2014-2020 assegnate alla Regione Puglia per la realizzazione di tali interventi nell’ambito del Piano operativo per il dissesto idrogeologico. L’esecutivo ha dato atto che l’attuazione degli interventi sarà curata dal governatore in qualità di Commissario straordinario per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

“Altri quasi 20 milioni di euro dalla Regione Puglia per fronteggiare il dissesto idrogeologico, in particolare nella provincia Foggia – ha commentato l’assessore al Bilancio, Raffaele Piemontese -. Insieme al collega assessore regionale ai Lavori pubblici, Giovanni Giannini, abbiamo proposto e la Giunta regionale ha appena approvato 8 interventi di mitigazione del rischio idrogeologico e di messa in sicurezza del territorio, inseriti nel Piano operativo per il dissesto idrogeologico 2019 approvato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, per complessivi 19 milioni 850.466,45 euro. Ne beneficeranno sette Comuni della provincia di Foggia: Panni, Volturino, Bovino, Volturara Appula, Monteleone di Puglia, Carlantino e San Marco La Catola. A loro si aggiunge Acquarica del Capo, della provincia di Lecce”.

Approvato, inoltre, il finanziamento delle progettazioni di 7 interventi contro il dissesto idrogeologico e per la mitigazione del rischio idraulico inseriti nel Terzo Stralcio del “Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico”, per un importo complessivo di euro 1 milione 563.185,35 euro.
Anche qui ci sono due Comuni della Capitanata, San Giovanni Rotondo e Orta Nova, insieme a Otranto, Miggiano e Vernole del Leccese, Villa Castelli della provincia di Brindisi e Massafra della provincia di Taranto.

“Contro il dissesto idrogeologico – ha aggiunto Piemontese – l’amministrazione Michele Emiliano ha programmato e impegnato a partire dal 2016 risorse per circa 400 milioni di euro, destinate a 212 interventi mirati sia alla messa in sicurezza e ricostruzione a seguito di eventi calamitosi, che alla prevenzione del rischio, con l’obiettivo di preservare e tutelare le aree fragili del territorio e del patrimonio naturale pugliese. Con questi dati la Puglia si afferma come la Regione che ha programmato e impegnato più risorse in Italia su una delle questioni più importanti per il Sistema Paese”.





Change privacy settings