Sagra del prosciutto di Faeto, Emiliano: “Merita il riconoscimento Igp”

“I Monti Dauni sono di una bellezza straordinaria e peraltro tutta da scoprire. Quindi bisogna che tutti i pugliesi e tutti gli itaiani vengano spesso qui. Oggi c’è la sagra del prosciutto a Faeto era un’occasione imperdibile. Abbiamo rifatto tutta la strada fino a Faeto, che è stata riasfaltata con i soldi delle aree interne della Regione Puglia. Quindi sono venuto anche a ‘collaudare’ la strada nuova. I prossimi impegni? Qui, come la mappa degli investimenti dimostra, c’è un investimento incredibile in viabilità e soprattutto contro il dissesto idrogeologico. Ma l’investimento più importante che stiamo facendo è quello turistico. Stiamo stimolando gli imprenditori turistici a chiederci finanziamenti per realizzare strutture, bed and breakfast, ristoranti, agriturismo e tutto questo ovviamente darà i suoi risultati. Stiamo raccontando la storia di questa area della Capitanata in tutto il mondo e speriamo che poco alla volta l’ospitalità di questa gente meravigliosa faccia tutto il resto”.

Lo ha detto il presidente Michele Emiliano oggi a Faeto in occasione della sagra del prosciutto.

“Oggi – ha aggiunto Emiliano – il sindaco di Faeto e i suoi collaboratori mi hanno presentato la bozza del protocollo IGP per il prosciutto di Faeto. Devo dire che è un prodotto straordinario, genuino, di grande qualità organolettica. Noi ci auguriamo che la procedura e la presentazione della richiesta per la IGP possa il più rapidamente possibile procedere, perché le condizioni climaticamente consentono la produzione di un prosciutto che ha caratteristiche uniche nel suo genere e che vanno rappresentate e sottolineate da una IGP”.





Change privacy settings