Foggia, piazza Mercato sotto lo scacco di spacciatori e vandali. Pietrate alle strutture e droga nascosta in tombini e contatori

Il traffico di stupefacenti continua a imperversare nel centro storico del capoluogo dauno. Residenti esasperati, ormai non si dorme più. Urla e risse fino alle 5 di notte

Vandali e spacciatori di droga tengono in pugno Piazza Mercato. Il luogo storico del centro di Foggia resta in preda all’illegalità. Non è bastato il blitz del novembre 2018 con 13 arresti per fermare i malviventi. E i residenti sono sempre più esausti. Giovedì scorso, intorno alle 3:40 della notte, un gruppo di ragazzi del posto ha iniziato a urlare disturbando il sonno degli abitanti della zona. Un ragazzo di circa 25 anni, in evidente stato di ebbrezza stando al racconto fornito da un residente a l’Immediato, ha afferrato una pietra tentando invano di sfondare una vetrata della struttura posta al centro della piazza. Nel video si nota in maniera chiara tutta la scena. “Era talmente fatto che non è nemmeno riuscito nel suo intento”.

Ma le problematiche vanno avanti da tempo e a tutte le ore. Soprattutto lunedì e giovedì quando fanno capolino gli studenti Erasmus, soprattutto gli spagnoli. “Anche loro comprano e vendono droga”, ci racconta una persona della zona che preferisce l’anonimato. Ma il caos è totale venerdì e sabato, quando ad occupare la zona sono soprattutto ragazzi foggiani sulla ventina. “Restano qui fino alle 5 del mattino. Spesso la situazione si riscalda proprio a quell’ora”. Urla, rumori molesti e risse anche all’interno dei locali. “Non capiamo come facciano certe attività a rimanere aperte fino a tarda ora”, si chiedono i residenti.

“Hanno anche imbrattato uno dei palazzi che affacciano sulla piazza. I residenti hanno paura. Sabato scorso c’è stata una scazzottata in una cicchetteria mentre prima di Natale si sono presi a coltellate a pochi metri da qui”. E i giri di droga sono continui: “Appena gli spacciatori vedono arrivare una volante o notano un passante fanno finta di niente, come un figlio che vuole nascondere le marachelle al padre. Poi tornano tranquillamente a vendere stupefacenti. Nascondono la droga nei tombini e nei contatori“. Una tecnica molto simile a quella scoperta dalla polizia nel novembre 2018, “Operazione Piazza Mercato” il titolo del blitz. Ma l’illegalità continua a regnare sovrana.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo:


Change privacy settings