Sbocciano rifiuti nei parchi foggiani. In via De Petra, sacchetti di spazzatura rotolano tra le auto

“Nel nostro quartiere i costi condominiali sono molto alti, per garantire il decoro di residence e palazzine e, appena varcata la soglia dei cancelli, ci ritroviamo a dover scansare lattine e cartoni di pizza”

Cartacce, sacchetti di spazzatura, cartoni. Ma anche bottiglie, pacchetti di sigarette e lattine. Le strade foggiane oggi, complice la giornata ventilata, appaiono più sporche del solito. Esasperati i residenti della zona del parco Ricci, ultimamente già al centro di segnalazioni per un divano abbandonato tra le aiuole. Nonostante il quartiere si presenti come residenziale, con nuove e costose costruzioni; attività commerciali e locali della movida sempre pieni, il livello di sporcizia è paragonabile a quello di zone degradate. E non solo.

“La situazione rischia di diventare pericolosa – sottolinea un lettore a l’Immediato perché le buste dell’immondizia e le bottiglie rotolano in strada e finiscono tra le ruote delle automobili. Stamattina i rifiuti correvano sull’asfalto assieme alle macchine, volavano a ogni folata di vento, rischiando di colpire pedoni e mezzi. È intollerabile vivere in queste condizioni: nel nostro quartiere i costi condominiali sono molto alti, per garantire il decoro di residence e palazzine e, appena varcata la soglia dei cancelli, ci ritroviamo a dover scansare lattine e cartoni di pizza. Siamo costretti a chiedere alle ditte di pulizia private di pulire anche i marciapiedi in corrispondenza degli ingressi. Ci auguriamo un intervento immediato dell’amministrazione, affinché possa esserci una presenza costante degli operatori ecologici, praticamente assenti. Per non parlare dei cassonetti dei rifiuti che versano in condizioni pietose. Certo la responsabilità è anche dei cittadini, ma mancano le premesse”.



In questo articolo: