Vieste, fallita la società che ha realizzato il porto turistico. “Sindaco, questa città non sei tu”

“Il 4 novembre il Tribunale di Foggia ha dichiarato il fallimento della società ‘Aurora – Porto Turistico di Vieste SpA’”. Così il gruppo consiliare  “ClementeSindacoSi!” ha dato notizia in una nota stampa molto dura nei confronti del primo cittadino, Giuseppe Nobiletti.

“Parliamo della società, controllata dal Comune di Vieste, che ha realizzato l’importante infrastruttura costata quasi 15 milioni di euro, in parte con contributi pubblici e per un terzo con il sacrificio dei viestani (mutuo ancora in essere)” – spiegano -.

“Secondo gli indirizzi impartiti dal Comune di Vieste alla società per l’affidamento della gestione di tutti i servizi, il porto turistico di Vieste doveva essere diretto da un soggetto idoneamente qualificato nella gestione dei porti turistici.

Ma, l’attuale governo del Comune ha preferito una gestione personalistica della società: tutte le decisioni sono state prese senza consultare il Consiglio comunale – si legge ancora nella nota -. Gli adempimenti e le attività previsti dalla normativa e dai regolamenti vigenti (Indirizzi sulle società partecipate, Piano di razionalizzazione, Regolamento sui controlli interni, Normativa delle imprese a partecipazione pubblica, ecc.) non sono stati adempiuti da questa amministrazione, che, invece, ha preferito acquisire l’opera per avviare una nuova gestione ‘diretta’”.

E ancora: “In seguito alla voluta decadenza della Concessione demaniale marittima, il valore della partecipazione nel Porto Turistico si è azzerato, generando però milioni di euro. Preoccupati della situazione di dissesto in cui versava la società, risultante dai documenti societari prima della decadenza della concessione demaniale, abbiamo da tempo avviato diverse iniziative per ottenere informazioni e documentazione sulla società, prive di riscontro.

Dopo la dichiarazione del fallimento, è stato approvato il Bilancio consolidato 2018 ed è stato predisposto il Bilancio di Previsione 2020 del Comune di Vieste, che non fanno alcun cenno al fallimento intervenuto.

Nel marzo 2017 avevamo segnalato ‘Il Sindaco – ViesteSeiTu ha deciso il fallimento del Porto Turistico per Te senza interpellarti. ViesteNonSeiTu’. Ora il ciclo si è chiuso con il raggiungimento dell’obiettivo. Il danno d’immagine e di reputazione del Comune di Vieste – conclude la nota – sarà pagato dai cittadini”.



In questo articolo: